Banchi per le scuole di Sorrento, il Tar annulla la fornitura

scuola-priora

SORRENTO. Il Tribunale amministrativo regionale della Campania annulla la fornitura di banchi per gli istituti comprensivi “Sorrento” e “Torquato Tasso”. Sentenza motivata dal fatto che, secondo i giudici, gli studenti hanno diritto ad arredi scolastici “assistiti da tutte le garanzie di qualità e di sicurezza” previste dalla legge.

La vicenda è quella del bando di gara indetto dal Comune di Sorrento per garantire nuove attrezzature alle scuole dell’obbligo cittadine. Tra queste ci sono 370 banchi di determinate dimensioni e in possesso dei requisiti di sicurezza e di stabilità. Ad aggiudicarsi l’appalto era stata la Costabile Arredamenti che aveva preceduto la Sud Arredi. Quest’ultima azienda, però, non ha accettato l’esito della gara ed ha chiamato in giudizio il Comune chiedendo al Tar di annullare la fornitura.

Ed i giudici hanno accolto il ricorso della Sud Arredi in quanto, secondo quanto stabilito dal Tar, la Costabile Arredamenti ha prodotto “le sole certificazioni inerenti le dimensioni funzionali” e non anche quelle “relative ai requisiti di stabilità, resistenza, durata e urto” dei banchi. Pertanto, secondo quanto stabilito dal Tar, il Comune deve ora riacquistare i banchi dalla Sud Arredi, salvo l’eventuale appello al Consiglio di Stato.