Aumento tasse, Cuomo: “A rischio il patto di stabilità”

Giuseppe-Cuomo1

SORRENTO. La giunta comunale di Sorrento ha approvato la proposta di relazione previsionale e programmatica del bilancio 2013-2015.

 

“Il taglio dei trasferimenti dallo Stato di circa di 1 milione e trecentomila euro al Comune di Sorrento, impone delle decisioni che seppure a malincuore dobbiamo prendere”, ha esordito il sindaco, Giuseppe Cuomo.

Gli aumenti annunciati, che ora passeranno al vaglio del consiglio comunale, riguardano l’addizionale Irpef, che dallo 0,15 passa allo 0,70 – con l’esenzione dei redditi al di sotto dei 15mila euro – e l’aumento dell’Imu relativo alle categorie “C”, che passa da 0,76 a 0,86 ad esclusione degli immobili di pertinenza alla prima casa.

Buone notizie, invece, a favore delle famiglie meno abbienti. Per loro, il fondo finalizzato all’integrazione dei canoni di locazione, passa da 25mila a 75mila euro.

“Nonostante i pesanti contraccolpi della spending review – aggiunge Cuomo – rimaniamo comunque uno dei Comuni dove la tassazione è più bassa a livello regionale. Fino ad oggi abbiamo cercato con ogni mezzo di evitare di chiedere ai cittadini dei sacrifici, tagliando sul capitolo degli eventi e lasciando solo quelli indispensabili alla promozione della nostra città. Lo spirito che ci anima è quello di evitare ogni spesa superflua, ma badando sempre a mantenere alto lo standard dei servizi offerti ai cittadini e ai turisti, linfa vitale per la nostra economia”.

Per fare fronte alle difficoltà di bilancio, e ad un disavanzo che si aggira sui tre milioni di euro, l’amministrazione ha annunciato l’eventualità di avviare una ulteriore vendita di immobili o, in alternativa, l’affidamento in concessione a privati del parcheggio Achille Lauro.

“A rischio c’è il patto di stabilità – aggiunge il sindaco – Questa decisione verrà presa collegialmente con tutti i consiglieri comunali. L’augurio è che nel frattempo venga rivista la legge sul patto, così da evitare di attuare le due ipotesi prospettate”. “Infine – ha concluso Cuomo – come deciso in consiglio comunale, saranno pubblicate sul sito istituzionale del Comune di Sorrento, all’indirizzo www.comune.sorrento.na.it tutte le informazioni relative ai proventi della tassa di soggiorno, così da fare comprendere ai cittadini come abbiamo operato nella spesa”.

RIPRODUZIONE RISERVATA