Arriva Cyclus, il videogioco tutto made in costiera sorrentina

cyclus-1

SORRENTO. Ceerk.games nasce dall’incontro tra Filippo Leonelli e Fabrizio Somma, due giovani ragazzi della penisola sorrentina che, intenzionati a fondare una società di sviluppo di videogiochi, si lanciano nell’ormai vasto mondo delle applicazioni indipendenti.

“Dopo aver realizzato piccoli progetti di prova – spiegano i due giovani -, ci siamo convinti a fare sul serio e abbiamo deciso di sviluppare il primo videogioco per mobile con sistemi operativi iOS e Android”.

cyclus

E’ nato così Cyclus, un videogioco mobile arcade. L’obiettivo del giocatore è di colpire tutti i semicerchi presenti in ogni livello sparando dal cursore centrale ed evitando triangoli e quadrati qualora si presentassero. Riflessi e tempistica sono fondamentali per il superamento dei livelli.

“Il gioco sarà gratuito e senza acquisti in-app – precisano ancora Filippo e Fabrizio -, abbiamo deciso di non dare la possibilità di acquistare con soldi reali i ceerk.coins e fornire potenziamenti per rendere il gioco più semplice. Il gioco si basa solo ed unicamente sull’abilità del giocatore in perfetta sintonia con quella che consideriamo sia la vera idea di gaming”.

Lo sviluppo del gioco è stato curato dagli stessi autori, mentre per grafica e musica si sono rivolti a professionisti esterni sempre provenienti dalla penisola: Cataldo Cappiello, proprietario dello studio grafico Ex-Novo di via degli Aranci a Sorrento e Gabriele Guida di Vico Equense, laureato in Music Technology presso l’università di Kingston ed ora residente a Londra.

L’obiettivo di Fabrizio Somma e Filippo Leonelli è quello di utilizzare i ricavi delle app sviluppate per avviare una startapp e affermarsi nel mondo delle case di sviluppo di videogiochi e quindi, come spiegano, “dare la possibilità ad altri giovani sviluppatori, grafici, sound designer o esperti di marketing della zona di poter collaborare con noi e mandare avanti questa cultura sempre più diffusa”.