Arrestati i responsabili del furto di computer alla scuola Pascoli

scuola-pascoli

VICO EQUENSE. Vincenzo Mariniello (36 anni, già agli arresti domiciliari) è stato arrestato ieri dai carabinieri della stazione di Vico Equense, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della locale Procura, perché ritenuto responsabile di furto aggravato in concorso.

Il 3 dicembre 2014 dall’istituto Giovanni Pascoli di Vico Equense vennero rubate videocamere, fotocamere, notebook e personal computer per un valore di oltre 6mila euro. Le indagini avviate subito dal locale comando dell’Arma permisero l’individuazione di uno degli autori del furto, Mario Leo, 50enne, napoletano, già noto alle forze dell’ordine, tanto che la Procura della Repubblica oplontina chiese e ottenne nei confronti del ladro l’emissione di una misura cautelare.

Dato il ripetuto verificarsi di furti simili in molti Comuni dell’intera Regione Campania, gli operanti, dopo l’arresto di Mario Leo, hanno approfondito le indagini coordinandosi con gli elementi raccolti da altri comandi carabinieri. In particolare, hanno acquisito i nomi di alcuni arrestati in flagranza durante furti dello stesso tipo. Venuto fuori il nome del Mariniello, facendo ulteriori indagini, i militari ne hanno accertato la complicità con il Leo per il furto alla scuola di Vico Equense.

In considerazione degli esiti investigativi la Procura di Torre Annunziata ha richiesto e ottenuto dal Gip l’emissione del provvedimento di custodia cautelare anche per Vincenzo Mariniello, arrestato alle prime ore di stamattina dai militari. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato accompagnato al carcere di Poggioreale.