Approvato il Piano comunale di Protezione civile

P.civile3

SORRENTO. Il Consiglio comunale ha approvato nella seduta di ieri pomeriggio il Pec, Piano di Emergenza Comunale. Lo strumento contiene l’insieme delle misure da adottare in caso di fenomeni naturali o connessi all’attività dell’uomo, che comportino rischi per la pubblica incolumità, definendo anche i ruoli delle strutture comunali preposte alla Protezione Civile per le necessarie azioni di soccorso, di previsione, prevenzione e primo contrasto degli eventi calamitosi.

“Con l’approvazione in Consiglio comunale, il Piano di Emergenza Comunale segna la fase conclusiva di un lungo iter – spiega il vice sindaco di Sorrento e delegato alla Protezione Civile, Giuseppe Stinga -. La complessità dell’argomento, gli aggiornamenti della normativa in materia e la necessità di ottenere due diversi pareri favorevoli presso le competenti autorità di Bacino hanno allungato i tempi della sua approvazione. Ma ora finalmente il complesso sistema di procedure, valutazione dei rischi e attribuzioni di responsabilità è pronto”.

Un documento, assicura Stinga, che “non rimarrà l’ennesimo adempimento burocratico-amministrativo, ma diventerà lo strumento di lavoro interdisciplinare per tutti gli attori del sistema comunale di Protezione Civile”. Redatto dai geologi Francesco Cuccurullo e Ugo Ugati, e supervisionato dall’Ufficio di Protezione Civile comunale, il Pec prende in considerazione tutte le tipologie di rischi naturali ed antropici presenti sul territorio comunale – idrogeologico, boschivo, sismico, meteomarino, sostanze pericolose – articolando per la loro gestione un complesso ma flessibile modello di intervento che prende spunto dagli ormai acquisiti risultati in campo nazionale e regionale.

Stinga Giuseppe

“Al documento si accompagna una ricca dotazione cartografica, in perfetta aderenza con le ultime disposizioni sia nazionali che regionali – conclude Stinga -. Il Pec verrà a breve presentato alla popolazione attraverso una campagna di comunicazione, e completerà così il corposo insieme degli obiettivi raggiunti in poco più di due anni dal Servizio di Protezione Civile di Sorrento. Un risultato conseguito anche grazie all’impegno costante del dirigente, Antonio Marcia e dell’emergency manager, Agostino Celentano”.

Proprio per sensibilizzare i cittadini sull’importanza del Pec, l’amministrazione comunale di Sorrento ha richiesto un finanziamento alla Regione Campania, con fondi comunitari, per un progetto di informazione alla popolazione e alle strutture coinvolte riguardo i contenuti del piano e alla sua applicazione operativa.

A breve sarà inoltre organizzato un “Open Day della Protezione Civile”, una giornata dedicata all’interazione tra il Servizio di Protezione Civile comunale, la popolazione e le scolaresche, con la partecipazione del nucleo di volontari comunali, l’esposizione di attrezzature e tecniche e il contatto diretto con gli addetti ai lavori, anche attraverso presentazioni multimediali e simulazioni.