Anche a Puolo l’Arpac dice niente bagni ma il sindaco da il via libera

tabella-arpac-puolo

MASSA LUBRENSE. La questione dei divieti di balneazione diventa sempre più confusa. In base alle analisi effettuate dall’Arpac sui campioni prelevati mercoledì scorso a Marina di Puolo emerge che c’è ancora un valore superiore ai parametri per quanto riguarda gli enterococchi intestinali. Ciò fa sì che la stessa Agenzia regionale, in base a quanto pubblicato sul proprio sito, ritenga ancora che nella zona compresa tra La Pignatella ed il Capo di Massa non si possa fare il bagno.

Nonostante ciò il sindaco Lorenzo Balduccelli ha modificato la precedente ordinanza lasciando il divieto di balneazione in vigore solo nel punto in cui sfocia in mare il rivolo che separa il territorio di Massa Lubrense da quello di Sorrento. Ciò in quanto l’Arpac, attraverso una nota inviata al Comune, smentendo se stessa, affermerebbe che l’unico tratto di costa con valori non rientranti nella norma sarebbe quello dove si trova la foce del corso d’acqua.

A questo punto viene da chiedersi: se le cose stanno così, guardando la tabella (che appare nella foto che pubblichiamo), perché non circoscrivere il divieto già mercoledì scorso? Ovviamente lo stesso discorso vale anche per Sorrento.