Capri Watch - Fashion Accessories

Allarme ludopatia, via le slot da navi veloci e traghetti

traghetto-caremar

Accogliendo l’appello del sindaco di Anacapri, Franco Cerrotta, in questi giorni la Caremar sta provvedendo a smantellare le slot machine dalla sua flotta. Navi veloci e traghetti che assicurano ogni giorno i collegamenti tra la terraferma e le isole saranno i primi mezzi pubblici “no slot” d’Italia. “Non posso che complimentarmi con i due amministratori delegati della società che hanno accettato la richiesta del Comune, affiancando la nostra lotta alle slot machine, e nei tempi previsti hanno rimosso le apparecchiature dai traghetti della flotta Caremar che arrivano a Capri”, ha detto ieri il sindaco Cerrotta commentando la decisione dei manager di Snav e Rifim, le due società che si dividono ciascuna con il 50 per cento delle azioni il pacchetto del’ex partecipata regionale.

slot

Per il sindaco anacaprese quella “zona franca” rappresentata dalle salette giochi a bordo delle navi costituiva un autentico cruccio: tra andata e ritorno, sulle navi trascorrono almeno due ore al giorno centinaia di pendolari del mare. Un piccolo esercito di studenti e lavoratori che durante il tragitto erano inesorabilmente indotti in tentazione dalla presenza delle macchinette mangiasoldi. Da qui la lettera-appello alla Caremar, cui adesso viene dato seguito.