Capri Watch, fashion accessories

Al via il ripascimento della spiaggia di Marina del Cantone

marina-del-cantone

MASSA LUBRENSE. . I lavori sono stati appaltati dal Settore Difesa Coste dell’Area Metropolitana di Napoli ed hanno potato al rafforzamento ed alla messa in sicurezza del costone calcareo incombente sulla spiaggia del Venione, al fine di prevenire il pericolo di frane. Ultimata questa prima fase dell’intervento, che è stata quella più delicata, si passa nei prossimi giorni al ripascimento della spiaggia. L’obiettivo primario delle opere è quello di diminuire l’effetto erosivo prodotto dall’azione del moto ondoso che ha determinato in passato, in particolari condizioni meteorologiche, allagamenti al piano terra degli stabilimenti balneari e dei ristoranti prospicienti la baia.

spiaggia-venione

Buone notizie arrivano anche per i bagnanti che potranno godere per la prossima stagione estiva di una maggiore larghezza della spiaggia di circa 6 metri. Il ripascimento artificiale, che integrerà quanto negli anni è stato eroso dal mare, verrà fatto con materiale ghiaioso-ciottoloso a spigoli arrotondati, compatibile con quello presente in loco. Al fine di assicurare che i lavori siano eseguiti nella massima sicurezza è stata emanata dal sindaco Lorenzo Balducelli una ordinanza di divieto di balneazione, sentito l’Ufficio Locale Marittimo di Massa Lubrense diretto dal capo di prima classe Gennaro Spinelli, per il tempo necessario alla esecuzione dell’intervento.

Il contratto per i lavori al Venione è stato sottoscritto a fine marzo scorso dal sindaco dell’Area Metropolitana di Napoli, Luigi De Magistris, per un importo complessivo di 450mila euro. L’area dell’intervento è inserita in un contesto territoriale di alto pregio paesistico, ambientale e turistico, inoltre, lo specchio d’acqua antistante la spiaggia Venione ricade nella zona C, riserva parziale, dell’Area marina protetta di Punta Campanella.

“L’intervento al Venione ha una storia lunga – commenta soddisfatto il primo cittadino di Massa Lubrense – quando l’amico Piergiorgio Sagristani era assessore provinciale ed io ero vicesindaco. All’epoca avviammo l’iter per la progettazione dell’opera. Oggi grazie alla volontà del sindaco metropolitano Luigi De Magistris finalmente vediamo l’opera realizzata. Sono grato ai tecnici dell’Area Metropolitana ed alle maestranze che stanno operando al Venione e grazie alla sinergia di tutti, pensiamo di chiudere al più presto il cantiere. Inoltre abbiamo richiesto sempre all’Area Metropolitana di utilizzare le economie di gara per un intervento di ripascimento alla Spiaggia dei Tedeschi sempre a Marina del Cantone”.