Al via i lavori per la nuova rete elettrica della penisola sorrentina e Capri

posacavo-terna-sorrento-capri

SORRENTO.Terna ha incontrato oggi, insieme al sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo, i cittadini per condividere le informazioni sul progetto e le attività di cantiere previste per la realizzazione del nuovo collegamento a 150 kV Sorrento-Capri. L’opera, una volta completata, migliorerà l’affidabilità della rete elettrica di trasmissione e di alimentazione della penisola sorrentina, servita attualmente da una rete elettrica risalente agli anni ’60 e consentirà, una volta completato anche il futuro collegamento a 150 kV Sorrento-Vico Equense-Agerola-Lettere, di fornire sia a Capri sia alla penisola sorrentina la doppia alimentazione necessaria per garantire maggiore qualità, sicurezza e continuità di esercizio.

L’intervento prevede la realizzazione di una nuova stazione elettrica in via San Renato e di un elettrodotto invisibile di 19 km complessivi (circa 3 Km terrestri e 16 km sottomarini) che collegheranno Sorrento all’isola di Capri. La stazione sarà realizzata con tecnologie all’avanguardia che permetteranno di minimizzarne l’impatto sul territorio. Le apparecchiature elettromeccaniche, grazie alla tecnologia Gis (Gas-Insulated Substation), saranno inserite all’interno di un edificio a ridotto impatto sul suolo (l’ingombro sarà circa quattro volte inferiore rispetto a una stazione tradizionale) integrato all’ambiente circostante (le finiture e i colori saranno affini al contesto in cui si inserirà la nuova struttura).

“Si completa così un’opera il cui iter è stato avviato molti anni fa – ha spiegato il sindaco Cuomo -. Grazie a Terna, sarà possibile offrire a cittadini ed imprese della nostra città una sicurezza energetica in grado di fare fronte a possibili disservizi. Inoltre, la bonifica ambientale prevista eliminerà anche strutture che deturpano il paesaggio, come i tralicci attualmente presenti in via Marziale”.

L’apertura dei cantieri rappresenta infatti il momento conclusivo di un iter di approvazione del progetto molto lungo, frutto di un dialogo continuo e attento con istituzioni e comunità locale. Da ottobre del 2010 a gennaio del 2011, Terna e gli enti locali interessati dall’intervento, hanno effettuato dei sopralluoghi congiunti nei quali sono emerse indicazioni che hanno portato alla piena condivisione della localizzazione delle opere previste.

Nel settembre del 2011 Terna ha sottoscritto con il Comune di Sorrento un protocollo di intesa in cui si è definita la localizzazione del nuovo collegamento Capri-Sorrento. L’intervento, una volta ultimato, consentirà di demolire oltre 3 km di linee aeree ad alta tensione e 10 vecchi tralicci in un’area di particolare pregio della città. Tali interventi rientrano nell’ampio progetto di riassetto della rete elettrica nella penisola che Terna ha avviato negli anni scorsi nell’area, che ha visto nel Comune di Sorrento già la demolizione di 2 Km di linee aeree.

I lavori inizieranno a breve con la posa del cavo terrestre mentre, entro il 2018, apriranno i cantieri per la realizzazione della stazione. A febbraio 2019, infine, inizierà la posa del cavo sottomarino che durerà 3 settimane circa. Le attività saranno realizzate in modo da evitare danneggiamenti alle posidonie marine sia durante sia dopo la posa del cavo grazie all’utilizzo di collari fissati al fondale con appropriati dispositivi di ancoraggio. Nei due punti di approdo, Sorrento e Capri, verrà, inoltre, utilizzata la tecnica drilling: sarà scavata dalla terra ferma una galleria orizzontale di 200 metri e 5 metri di profondità all’interno della quale verrà posato il cavo sorpassando e lasciando intatta la prateria di posidonia nella zona antistante la costa.