Capri Watch fashion & Accessories

A Sorrento scuolabus in servizio ma con l’incognita ricorso

scuolabus-sorrento

SORRENTO. Bisognerà attendere, oltre alle rituali verifiche degli uffici comunali in merito ai requisiti di legge posseduti, anche la sentenza del Consiglio di Stato per capire se l’appalto triennale per la gestione del servizio di trasporto scolastico resterà affidato alla Società Cooperativa Tasso. Quella degli scuolabus per gli studenti di Sorrento è una vicenda complessa. La Cooperativa Tasso, infatti, si era aggiudicata l’appalto indetto a fine ottobre dello scorso anno. La commissione giudicatrice, però, dopo un’ampia requisitoria, il 22 maggio di quest’anno ha disposto l’esclusione dell’azienda che, tra l’altro, era l’unico partecipante.

Decisione confermata anche dal Tar della Campania cui la Cooperativa si era appellata. In Consiglio di Stato, invece, con un’ordinanza del 30 agosto “ha accolto l’istanza cautelare della cooperativa ricorrente e, per l’effetto, ha sospeso l’esecutività della sentenza del Tar Campania, rinviando all’udienza del 7 febbraio 2019 per la trattazione del merito della causa”.

Tenendo conto di ciò la commissione nominata dal Comune di Sorrento ha portato a termine l’ieri per l’assegnazione dell’appalto alla Cooperativa Tasso per 292mila euro annui oltre Iva al 10%. Per questo motivo il dirigente del Comune di Sorrento, Donato Sarno, ha emanato una determina per affidare il servizio precisando che “l’aggiudicazione e l’affidamento restano risolutivamente condizionati all’eventuale esito negativo della verifica dei requisiti di legge in capo alla Società Cooperativa Tasso, che viene contestualmente avviata dall’Ufficio Pubblica istruzione, nonché all’eventuale conclusione con esito negativo per la ricorrente del giudizio pendente innanzi al Consiglio di Stato”.