A Sorrento iniziative per la sicurezza stradale

incidente-corso-italia-19-aprile-2014

SORRENTO. Negli ultimi tempi nell’area della penisola sorrentina si registra una preoccupante escalation nel numero di incidenti stradali. Alcuni di questi episodi hanno portato anche ai decessi delle persone coinvolte, mentre altri sono rimasti feriti in modo grave. Ora si tenta di dare una sterzata, avviando una seria campagna per la sicurezza stradale. La Giunta municipale di Sorrento, infatti, ha approvato la proposta dell’assessore Massimo Coppola, stanziando 10mila euro per le iniziative in programma.

“Il problema, tristemente attuale, degli incidenti che coinvolgono soprattutto i giovani, denota la presenza di una mentalità errata, di un rapporto “malato” tra l’individuo e l’ambiente – si legge nella relazione istruttoria – che non è certo risolvibile applicando esclusivamente sanzioni legislative, proibizioni o imposizioni che, di fatto, limitano la libertà di scelta dei giovani, senza porre le basi per sviluppare un atteggiamento positivo nei confronti sia della strada, sia della propria e dell’altrui vita”.

“La problematica della sicurezza stradale – è ancora riportato nella nota del dirigente Antonino Giammarino – chiama sicuramente in gioco diverse componenti, che dovrebbero concorrere in modo sinergico a realizzare un fine comune che è quello di sensibilizzare e incentivare il senso di responsabilità individuale e collettiva, formare una generazione di cittadini che abbia una conoscenza consapevole del fenomeno e che sappia valutare correttamente le proprie capacità in funzione di specifiche situazioni ambientali”.

In base a tali presupposti, quindi, l’amministrazione comunale di Sorrento ha deciso di puntare su una serie di iniziative volte a “sviluppare un percorso di programmazione e di diffusione delle informazioni attraverso una campagna di sensibilizzazione che prevede una serie di convegni e incontri-dibattiti, con la presenza di autorità e esperti del settore, presso le scuole superiori ed i centri di aggregazione giovanile. L’obiettivo è quello di contribuire alla creazione e diffusione di una cosiddetta “cultura della sicurezza”, basata sul principio di legalità e sul rispetto delle regole su strada”.