Wifi nelle piazze, ennesima polemica a Sant’Agnello

Municipio Sant'Agnello

SANT’AGNELLO. Ci siamo, è tutto pronto per realizzare in città 10 punti dove sarà possibile collegarsi a internet gratuitamente. Un’iniziativa importante per la città, nell’epoca degli smartphone e dei tablet.

 

Ma oramai a Sant’Agnello, tutto o quasi, genera una polemica via facebook.

Infatti, anche la questione della rete internet ha creato un botta e risposta via telematica che questa volta non è piaciuto per nulla ai cittadini.

Tutto è partito da un comunicato del neo sindaco Piergiorgio Sagristani, nel quale veniva confermata la realizzazione a stretto giro della rete internet gratuita, come prima opera della sua amministrazione.

Immediata la replica dell’ex sindaco, Gian Michele Orlando: “Per dovere di cronaca debbo precisare che il progetto PON Sicurezza è stato interamente avviato e finanziato da noi per 200.000 euro e già prevedeva l’installazione di 10 punti Wi Fi gratuiti sul territorio comunale. Sarebbe pertanto più corretto affermare che anche questo è un risultato tangibile della mia amministrazione. La nostra onestà intellettuale riconoscerà a Sagristani ed alla sua attuale amministrazione sicuramente altri futuri meriti, ma non quelli che spettano a noi”.

Al che la risposta di Sagristani arriva puntuale: “Nel mio post c’è scritto chiaramente che il progetto è stato avviato dalla scorsa amministrazione, lo abbiamo semplicemente reso realizzabile. Noi facciamo quello che gli altri non sono riusciti a fare”.

Un botta e risposta che in molti hanno commentato e condiviso sul noto social network Facebook, ma va sottolineato che la risposta maggiormente apprezzata e condivisa recitava: “signori a me e a molti altri cittadini non interessa chi fa cosa, ma che si faccia!”.

RIPRODUZIONE RISERVATA