Ultime tappe di “Un lungo viaggio”: record di visitatori per la mostra di Marcello Aversa

Lungo-viaggio

SORRENTO. Volge al termine “Un lungo viaggio”. La mostra del ceramista Marcello Aversa, ospitata nella Chiesa di Santa Maria della Pietà, si chiude con due appuntamenti all’insegna della letteratura e della musica.

 

Stasera alle 19.30 sarà la volta di Rosemary Jadicicco, che presenterà il suo libro da “Nord a Sud”. Domani alla stessa ora, Ilena Cafiero, Olga Cafiero, Rosalba Maresca e Valeria Starace si esibiranno in “Tota Pulchra es Maria”: le quattro artiste interpreteranno canti mariani accompagnate da Ugo Ercolano e dalle riflessioni del viceparroco della cattedrale Don Roberto Imparato. Da domenica, infine, spazio ai più piccoli. Fino al 19 gennaio, le scuole del territorio assisteranno alle dimostrazioni dal vivo a cura degli artigiani di Peninsulart, l’associazione che mira alla salvaguardia delle tradizioni locali: a turno, orefici, ceramisti, intarsiatori, ebanisti ed altri artigiani mostreranno ai giovani visitatori come nasce un’opera d’arte.

Gli eventi si avvalgono della direzione di Giuseppe Maresca e di Rosario Di Nota, oltre che della collaborazione di Carlo Alfaro per quanto concerne gli appuntamenti letterari. La mostra itinerante di Marcello Aversa chiude con numeri da record: a Sorrento, più di 4mila persone hanno ammirato le opere con cui il maestro ha evocare le origini della cristianità, dal peccato originale al battesimo di Cristo. A sottolinearlo è anche il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo: “L’esposizione del maestro Marcello Aversa merita un plauso unanime poiché mira a valorizzare antiche espressioni artistiche ed a recuperare edifici storici, come la chiesa di Santa Maria della Pietà, e borghi medievali, come quello di Penna in Teverina. Siamo orgogliosi del fatto che la penisola sorrentina possa vantare una risorsa umana, artistica e professionale come quella del maestro Aversa”.

A Piacenza, nella galleria Biffi, i visitatori sono stati più di 2mila: un record per la prestigiosa galleria aperta nel 2010 dal dott. Pietro Casella, attuale presidente di Formec Biffi. “Abbiamo voluto offrire ai visitatori della nostra galleria la meraviglia dei presepi del maestro Marcello Aversa, come personale augurio di Natale – sottolinea Pietro Casella – La città ha a suo modo ricambiato, regalando all’esposizione un successo senza precedenti.” A Penna in Teverina, presso i magazzini di palazzo Orsini, la mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 19 gennaio. Anche qui, come a Sorrento e a Piacenza, si è registrato un grande afflusso di visitatori: circa 8500 persone hanno raggiunto il piccolo centro ternano per ammirare le opere di Marcello Aversa, tanto da far ipotizzare il prolungamento della mostra per una o due settimane. Ad inaugurare l’evento è stato il musicista Riccardo Cocciante. “Grazie a questo cammino di esperienze e di memorie – osserva Cesare Valeriani, sindaco di Penna in Teverina – abbiamo avuto il privilegio di apprezzare il genio di uno degli artisti più ispirati dei nostri tempi”. Per Marcello Aversa si chiude così un anno ricco di soddisfazioni, tra le quali il conferimento del prestigioso premio “Napoli c’è” e l’invito a far parte del comitato scientifico della fondazione Crocevia di Milano.

RIPRODUZIONE RISERVATA