Capri Watch fashion & Accessories

Terzo successo di fila per la Folgore Massa

avellino-folgore

Terzo successo di fila per la ShedirPharma Folgore Massa, che sbanca il palazzetto del fanalino di coda Avellino con un secco 0-3, confermandosi leader a punteggio pieno del sottogirone H2. Nel primo set i costieri volano subito a +6 grazie alla grande efficacia sotto rete, (6 i muri totali nel parziale) con Deserio e Pilotto abili ad andare nei 3 metri con una semplicità imbarazzante. Gionchetti mette a segno di potenza il 14-25, mentre il secondo set segue lo stesso spartito con “SuperFly” Lugli che va in doppia cifra (saranno ben 26 i punti totali) e buca il parquet da ogni zona del campo fino al 18-25 con cui il match si mette tranquillamente in discesa. Piccolo calo di tensione nel terzo parziale, con la Folgore che va sotto anche di 5 lunghezze, mette per la prima volta la testa avanti sul 16-17 e non mollerà più la presa fino alla zampata finale di Gionchetti che mette fine alle ostilità sul 20-25.

Coach Nicola Esposito parte con capitan Aprea in diagonale con Lugli, Deserio e Pilotto centrali, Gionchetti e Lorenzo Esposito in posto 4, Denza libero.

PRIMO SET. Avellino va subito sul doppio vantaggio (2-0), ma un primo tempo di Pilotto seguito da una bordata di Deserio a lungo sospeso tra il cielo e il parquet portano immediatamente il risultato in parità (2-2). Gli irpini attaccano sull’asticella, L. Esposito chiude un lungo scambio con un monster block da paura, mentre Gionchetti premia la ricezione di Denza con una bomba da posto 4 per il +2 (4-6). La Folgore alza i ritmi e prende il largo. L. Esposito difende alla grande, Aprea va no look per la bomba di Lugli. Pilotto alza la saracinesca a muro, mentre l’ace flottante di Deserio costringe coach Amodeo alla sospensione tecnica (5-9). Al ritorno in campo Avellino non riesce a rimandare nella metà campo costiera un delizioso tocco di seconda di capitan Aprea, Lugli affonda in lungolinea e poi si disimpegna aprendo i tentacoli a muro per il 7-13. Il capitano biancoverde dà spettacolo ad una mano per il missile terra-aria di Lugli, Pilotto sfonda centralmente, quindi Lugli sceglie perfettamente il tempo per un nuovo muro da paura (10-16). Lugli piazza un lob alle spalle del muro, Deserio sale in cielo per dire di no all’attacco irpino, poi Lugli va a segno dai 9 metri per il 12-22. Capitan Aprea mette a segno il sesto muro Folgore, Deserio gioca con le dita del muro avellinese, quindi Gionchetti gratifica l’efficace difesa di L. Esposito travolgendo le ultime resistenze irpine per il 14-25.

SECONDO SET. I padroni di casa provano subito a scappare (3-1), poi lungo scambio: L. Esposito colpisce sul bagher a lunga gittata di Lugli, quindi Aprea difende alla grandissima prima del pallonetto vincente di Lugli che cade dolcemente oltre la difesa irpina. L. Esposito ci prova due volte senza esito, quindi Denza calamita tutti i palloni e poi ci pensa Lugli con una parallela esterna da seconda linea che spazzola l’incrocio delle righe. Avellino sbaglia molto dai 9 metri, Gionchetti va di potenza e poi è subito il più lesto a difendere prima che SuperFly Lugli vada a colpire con inaudita potenza (8-7). Pilotto va a segno a muro con autorità, Lugli incrocia perentoriamente da posto 4 e quindi trova una traiettoria impossibile per il 9-10. L. Esposito cerca e trova il block-out, Aprea va dietro per la solita imprendibile sassata di Lugli, che si ripete immediatamente dai 9 metri con l’aiuto del nastro (11-14). Deserio fa la voce grossa nei 3 metri, quindi coach N. Esposito inserisce Pontecorvo per rinforzare la seconda linea, e poi inverte la diagonale palleggiatore/opposto con Miccio e Grimaldi per Lugli e Aprea. Giochetti sbarra ogni spazio, Avellino attacca fuori misura mentre Miccio va centralmente da Pilotto che da ottima posizione non può fallire (13-22). Lugli premia il bagher di Denza per il 17-24, ed al secondo set-point la Folgore chiude con un passante longline griffato Gionchetti.

TERZO SET. Regna l’equilibrio fino al 3-3, poi Avellino piazza un break pesante (+5) per provare ad allungare il match. Gionchetti trova due punti di fila (9-6), poi una traiettoria velenosa che non trova alcuna difesa, quindi dopo alcuni gratuiti di troppo dei padroni di casa il monster block di Pilotto riporta la Folgore a -1 (11-10). L. Esposito va dritto all’incrocio delle righe, Deserio sale altissimo per il primo tempo vincente, Lugli mette giù il pallone al secondo tentativo e poi trova il mani fuori per il 16-16. Testa avanti ancora grazie alla verve dell’opposto costiero, che si ripete sulla parabola arcuata di capitan Aprea. Lugli è in trance agonistica: diagonale al fulmicotone e poi muro vincente che vale il 18-21. L’opposto biancoverde è inarrestabile, quindi c’è gloria anche per L. Esposito ed al primo match point chiude Gionchetti con impeto e caparbietà (20-25).

OLIMPICA AVELLINO – SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA 0-3 (14-25, 18-25, 20-25)

OLIMPICA AVELLINO: De Falco 2, Gengaro, Rescignano 7, Malanga 4, Cefariello 16, Guardabascio 1, Monda (L). Cambi: Picariello 2, De Prisco 1, Lombardi 3. N.e.: Simaco. All: Amodeo.

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Aprea 1, Lugli 26, Deserio 10, Pilotto 6, Gionchetti 8, L. Esposito 5, Denza (L). Cambi: Gargiulo, Pontecorvo, Grimaldi, Miccio. N.e.: Sorrenti. All: N. Esposito.

Ace: 4-3. Battute Sbagliate: 6-9. Muri: 3-13.

Giovanni Minieri
Ufficio Stampa e Comunicazione
ShedirPharma Folgore Massa