Spaccia soldi falsi e quando viene fermata mangia una banconota

banconote-false

SORRENTO. Due persone bloccate nel giro di pochi giorni in penisola sorrentina per spaccio di banconote contraffatte. Protagonista del primo caso è M.L., una 24enne originaria di Sarno. La ragazza ha tentato di fare un acquisto in un negozio di Sorrento con 50 euro falsi. Il commerciante, ha capito che la banconota era contraffatta ed ha avvertito un vigile urbano che presidiava la zona, mentre la giovane si è data alla fuga. Subito sono scattate le ricerche e dopo pochi minuti la 24enne è stata bloccata da una volante del locale commissariato.

La singolarità di quanto successo sta nel comportamento tenuto da M.L. una volta condotta dagli agenti presso il locale commissariato. Dopo aver tentato di negare tutto, ha estratto dalla tasca un’altra banconota da 50 euro e l’ha mangiata nel tentativo di distruggere le prove dello spaccio. Dalla polizia a questo punto è partita una richiesta di intervento al 118 nel timore che la cartamoneta ingerita potesse creare dei problemi alla salute della giovane. Per fortuna i sanitari hanno escluso complicazioni. Alla fine la 24enne è stata denunciata in stato di libertà.

Stessa sorte toccata anche a M.A., un 31enne di Giugliano, Altro dato curioso è che pure lui ha tentato di utilizzare 50 euro contraffatti per lo shopping, banconota che aveva lo stesso numero di serie di quella spacciata dalla ragazza di Sarno.