Sorrento, al via la IV edizione di Campania Food & Wine

campania-food

SORRENTO. Da giovedì 25 a sabato 27 settembre, la penisola sorrentina ospita la IV edizione di Campania Food & Wine, tre giorni dedicati alla cultura enogastronomica, al gusto e alle tradizioni campane.
L’evento, che si svolge con il patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Napoli e dei Comuni di Sorrento, Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento e Vico Equense, è organizzato da Culturamediterranea e si propone di riscoprire, promuovere e valorizzare i prodotti enogastronomici d’eccellenza made in Campania e la cucina tradizionale e tipica del territorio campano.
Trenta le location che ospiteranno l’iniziativa, da Vico Equense a Massa Lubrense.

L’elenco, disponibile sul sito www.campaniafoodandwine.it, comprende ristoranti “di hotel” e “di strada”, ognuno dei quali sarà tappa di un ideale itinerario tra degustazioni gratuite di vini, distillati e tante prelibatezze e specialità campane, sotto la guida di esperti sommelier e gourmet.
Sarà inoltre possibile assaggiare menù a tema realizzati dagli chef, esclusivamente a base di prodotti di qualità tipici e locali del territorio campano.

“E’ con grande entusiasmo e convinzione che l’amministrazione comunale di Sorrento sostiene questa iniziativa – commenta l’assessore al Commercio del Comune di Sorrento, Massimo Coppola –. Questa iniziativa si propone da un lato di valorizzare e promuovere le tipicità enogastronomiche del nostro territorio, attraverso il connubio tra attività produttive e cultura, dall’altro di sostenere le imprese campane già presenti sul territorio ed estenderne la loro presenza, incrementando la loro visibilità e rafforzando la loro immagine agli occhi dei consumatori locali, nazionali ed esteri e degli esperti nel settore. Ringraziamo gli organizzatori, per aver scommesso sulle potenzialità della nostra terra, ed i numerosi operatori del settore aderenti all’iniziativa, grazie ai quali la nostra città offrirà a cittadini ed ospiti la possibilità di vivere una kermesse dall’indubbio spessore, all’insegna dei sapori e delle tradizioni del territorio”.