Simulazione della Protezione Civile: ecco il “Rainy Days 2014”

protezione-civile-Sorrento

SORRENTO. Nei giorni 11 dicembre, dalle ore 14.30 alle ore 18 e 12 dicembre, dalle ore 8.15 alle ore 14, sul territorio comunale e in particolare nell’area di via Capo compresa tra l’Hotel Ascot e l’Hotel Cavour, si svolgerà un’esercitazione di Protezione Civile, con l’obiettivo di simulare un’allerta progressiva per rischio idrogeologico.
L’iniziativa, denominata “Rainy Days 2014”, è organizzata dal Servizio di Protezione Civile del Comune di Sorrento.
open-day-protezione-civile2“In particolare – spiega l’emergency manager, Marco Celentano – questa che si svolgerà è la prima esercitazione di questo tipo in penisola sorrentina ed è la diretta conseguenza delle attività di preparazione all’emergenza messe in campo in questi anni. La necessità di avere un feedback sulle procedure previste dal Piano di Emergenza Comunale è la molla che ha spinto gli stakeholders di Protezione Civile ad organizzare questa esercitazione che rappresenterà un imprescindibile corollario al vigente Piano di emergenza, per vagliare attentamente l’attivazione progressiva di tutto il sistema locale di Protezione Civile, secondo le nuove procedure per la gestione del rischio idraulico e geologico, fortemente presente a Sorrento, con diverse aree con rischio elevato e molto elevato.
L’esercitazione, che interesserà solo i “posti di comando” e non la popolazione, testerà nella pratica la validità del sistema di Protezione Civile messo in atto nel Comune di Sorrento e consentirà di migliorare ancora di più il servizio e l’assistenza offerta alla popolazione in caso di gravi eventi.
“Lo scenario ipotizzato prevede, durante il crescente ampliarsi di un’allerta in seguito a precipitazioni che superano via via i livelli di soglia pluviometrici previsti dalle procedure, l’osservazione da parte del presidio territoriale di effetti al suolo in corrispondenza della zona compresa tra via Capo, via del Mare e Marina Grande, così come individuate nel Piano Comunale di Emergenza – interviene il vice sindaco di Sorrento, Giuseppe Stinga – E’ opportuno ribadire che in questa tipologia di esercitazione la cittadinanza non viene attivamente coinvolta, nè verranno allestite prove di soccorso o simulazioni di incidenti in seguito a calamità. E’ un’esercitazione che va a testare la “macchina dei soccorsi” nei momenti immediatamente precedenti il verificarsi di un’emergenza, la soluzione per far sì che un evento prevedibile non diventi imprevedibile e, in definitiva, ingestibile. Questa iniziativa testimonia, ancora una volta, i passi da gigante compiuti in così poco tempo nel settore della Protezione Civile, diventato punto di riferimento per i nostri cittadini e per l’intera penisola sorrentina, grazie all’impegno di preziosi collaboratori”.
Parteciperanno all’esercitazione tutti i componenti del Centro Operativo Comunale, il Nucleo Comunale di Protezione Civile di Sorrento e di Massa Lubrense, la Croce Rossa di Sorrento, i radioamatori del Cisar-Penisola Sorrentina, la Sala Operativa Regionale Unificata di Protezione Civile, l’Ufficio di Protezione Civile della Prefettura di Napoli ed il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco. Altre componenti e strutture operative di Protezione Civile verranno solo allertate senza coinvolgimento diretto.