Serata di gala per il Premio Arturo Esposito

premio-penisola-sorrentina-2015

PIANO DI SORRENTO. Giunto alla XX edizione, sabato 24 ottobre torna il “Premio Penisola Sorrentina”. La serata d’onore si terrà alle 20 al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento e vedrà sfilare ospiti nazionali della tv e dello spettacolo. L’evento è patrocinato dal Senato della Repubblica, dalla Presidenza del Consiglio del Ministri, dal Ministero per i Beni e le attività culturali e il Turismo, dall’Ente provinciale turismo Napoli, dall’Expo Padiglione Italia, dalla Camera di Commercio di Napoli, dai Comuni di Piano di Sorrento, Meta, Sorrento e Torre del Greco e dall’Associazione turistica Pro Loco Piano di Sorrento, con l’adesione del Master di drammaturgia e cinematografia dell’Università Federico II di Napoli.

Lo spettacolo sarà condotto dall’ideatore e direttore del format, Mario Esposito insieme all’attrice Francesca Cavallin. Saranno premiati per il giornalismo Mario Giordano, direttore del Tg4, scrittore, già direttore de “Il Giornale”, opinionista televisivo ed editorialista di “Libero”; per il teatro Antonello Avallone, direttore del Teatro dell’Angelo di Roma e coprotagonista con Milena Vukotic – che interverrà in collegamento da Parigi – dello spettacolo “Regina Madre”, scritto da Manlio Santanelli; per la sezione “giovane attrice” Manuela Zero, protagonista del talent Rai “Forte forte forte” condotto da Raffaella Carrà e tra le principali interpreti del film di Leonardo Pieraccioni, “Professor Cenerentolo”. Menzione speciale, inoltre, a Francesco Cicchella, comico di punta della trasmissione Rai “Made in Sud”e tra i big del programma di Carlo Conti “Tale e quale show”.

Il premio come cantante dell’anno andrà invece a Bianca Atzei che, dopo l’esperienza sanremese, ha collezionato singoli di successo, protagonista in questi giorni dell’album “Malaterra” contro la terra dei fuochi in cui duetta con Gigi D’Alessio in “Torna a Surriento”.

Attesi anche Peppe Barra a cui sarà consegnato il premio assegnato dal Master di drammaturgia e cinema dell’Università di Napoli Federico II; Lando Buzzanca a cui andrà il premio alla carriera; e Pippo Baudo che invece si inserisce nei riconoscimenti previsti dalla sezione dedicata a Dino Verde, la penna del varietà che negli anni Sessanta firmò numerosi successi per il conduttore televisivo.

Il “Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, inoltre, dedica la sua attenzione anche alle filiere dell’agricoltura e delle attività produttive premiando il winemaker Roberto Cipresso, eletto nel 2008 uomo dell’anno dalla rivista “Men’s healt” e incaricato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la produzione del vino speciale per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Infine vi sarà uno spazio dedicato all’Expo 2015 dove la XX edizione del Premio è stata presentata in anteprima nello spazio istituzionale La Piazzetta di Padiglione Italia. Il riconoscimento del Ventennale per il team manageriale dell’Expo sarà ritirato, su incarico del Commissario unico Giuseppe Sala, da Fabrizio De Pasquale, direttore della comunicazione e responsabile dei contenuti dei Padiglioni.

Fondato nel 1996 dal poeta Arturo Esposito come concorso di poesia, il “Premio Penisola Sorrentina” si è evoluto, dunque, fino a diventare un contenitore multi-tematico con sezioni itineranti sul territorio nazionale. “Oggi la città di Piano di Sorrento si unisce alla festa per l’anniversario del Premio – afferma il sindaco Giovanni Ruggiero – una storia lunga vent’anni in cui la nostra terra è stata guardata e raccontata da personalità, forme d’arte e sensibilità molteplici. In questo caleidoscopio di suggestioni raccogliamo l’eredità di chi ha descritto Piano di Sorrento con parole nuove”.