Salvo il pino secolare di Seiano

pino-seiano

VICO EQUENSE. Le verifiche in merito a stato di salute della pianta, stabilità del suolo ed eventuale rischio per la pubblica incolumità sono giunte a conclusione: l’albero non è pericoloso. Al proprietario del terreno è stato, però, ordinato di provvedere alla manutenzione della pianta e alla messa in sicurezza dell’area, divenuta più fragile dopo l’abbattimento dell’altro pino.

La spinosa questione risale a giugno dello scorso anno, quando con un’ordinanza il sindaco Gennaro Cinque ha dichiarato l’urgenza di abbattere gli esemplari arborei per tutelare l’incolumità di cose e persone. Una squadra di tecnici si è recata sul luogo per segare i due alberi di quasi 150 anni. Sono scattate subito le denunce del Wwf. In due giorni uno dei due alberi è stato tagliato. Poi l’arrivo degli uomini del Corpo Forestale, su delega della Procura, ha fermato le attività: sospensione dei lavori e dell’ordinanza del sindaco, sequestro dell’area per fare ulteriori accertamenti. Ed ora è arrivata anche la rimozione dei sigilli.