Raduno di auto d’epoca tra le due costiere

raduno-auto-d'epoca

SANT’AGNELLO. Hanno scelto le strade più belle della Campania per mettere in mostra i loro gioielli a quattro ruote. Sono i partecipanti al sesto raduno “Sorrento, Amalfi e Capri… seguendo la bussola”. La kermesse è organizzata da Antiquariauto, club napoletano federato all’Automotoclub Storico Italiano. Una quarantina le vetture che partecipano all’evento: una tre giorni turistico-sportiva, che si concluderà domani, al termine di un tour che ha formato un vero e proprio museo rombante.

Star della manifestazione è una Cadillac La Salle 303 del 1927, l’auto più anziana del gruppo, arrivata da Cosenza. Ma riscuotono consensi anche, una Fiat 1400 berlina del 1952, un’Alfa Romeo 1900 Primavera del ’57, una Chevrolet Caprice SW del ’92. Non mancano, comunque, altri pezzi pregiati firmati Alfa Romeo, Fiat e Lancia.

Gli equipaggi, giunti da varie località italiane, si sono ritrovati inizialmente a Sant’Agnello, dove questa mattina daranno vita ad una prima prova cronometrata di regolarità intitolata “Memorial Pierfrancesco Orlandini”. A seguire, il tour porterà oggi la carovana lungo le strade della Costiera fino ad Amalfi, dove le auto verranno disposte in piazza Flavio Gioia, mentre gli equipaggi visiteranno il “Museo del Ducato e della Bussola”. In serata il rientro a Sorrento, dove domani mattina le auto saranno esposte in piazza Angelina Lauro.