Un questionario per migliorare il servizio delle mense scolastiche a Sant’Agnello

mensa-scolastica

SANT’AGNELLO. Un questionario distribuito a genitori ed alunni della scuole cittadine in vista del rinnovo dell’appalto per la mensa scolastica. L’obiettivo è di correggere gli errori presenti e migliorare il servizio per il futuro.

Il tutto con il pieno coinvolgimento delle famiglie e dei piccoli utenti. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco, Piergiorgio Sagristani ha deciso, in questo modo, di provare a migliorare il servizio. I risultati del questionario saranno resi pubblici nel corso di un convegno sui disturbi alimentari che si terrà il prossimo 19 maggio a Sant’Agnello, alla presenza di esperti del settore.

Il primo cittadino parteciperà all’evento nella duplice qualità di capo dell’amministrazione comunale e di pediatra. A tutt’oggi il servizio mensa per le scuole santanellesi assicura circa seicento pasti giornalieri attraverso tre punti di cottura. Si applica una cucina a km 0, caratterizzata da prodotti del territorio. In particolare per quelli a consumo immediato come verdure, frutta e latticini. “Si tratta di uno sforzo che intendiamo fare, per venire incontro alle esigenze dei fruitori del servizio mensa – ha detto il sindaco Sagristani -. Sono loro che devono dirci cosa e dove migliorare. Ed in questa procedura abbiamo voluto che fossero coinvolti non solo i genitori, ma anche i bambini, per riaffermare anche il protagonismo dei più piccoli, quali testimoni privilegiati del servizio”.