Capri Watch - Fashion Accessories

Pesante tonfo casalingo della Folgore Massa contro Galatina

folgore-massa-casarano-9220

Crolla la Folgore, che vanifica il fattore campo negli scontri diretti incassando il secondo ko consecutivo al cospetto delle “big” pugliesi. Dopo Casarano viola il Palatigliana anche Galatina, che restituisce lo stesso bruciante 0-3 con cui i costieri erano andati a piazzare la propria bandiera sul parquet salentino lo scorso 3 novembre. Lugli vince la sfida a distanza con Buracci di una sola lunghezza (17 a 16), ma non basta per conquistare l’intera posta in palio.

Gli uomini di coach Stomeo sono più efficaci in quasi tutti i fondamentali, e nei momenti cruciali tirano fuori gli artigli alzando l’intensità difensiva e mettendo giù tutti i palloni più pesanti. La Folgore perde lo scettro, Galatina ringrazia e vola solitaria in vetta alla classifica in attesa del match tra Casarano e Martina.

Nicola Esposito parte con Aprea in diagonale con Lugli, Ferenciac e Borghetti in posto 4, Sartirani e Deserio al centro, Denza libero. Risponde Galatina con Parisi/Buracci, Maiorana/Lotito, Musardo/Torsello, Pierri libero.

PRIMO SET. Rompe subito il ghiaccio Buracci, ma la Folgore non sta a guardare e ribalta subito il punteggio con caparbietà: Sartirani in primo tempo, Maiorana invade e poi il monster block di Deserio su Buracci vale il 3-1. Lugli risponde a Maiorana (4-2), ma sul turno di Buracci dai 9 metri Galatina trova un break pesantissimo (0-5) che costringe coach Esposito a fermare tutto sul 4-7. Lotito difende su Lugli, ma l’attacco di Buracci su infrange sulle mani invadenti di capitan Aprea (5-7). Lotito va a segno di precisione, Ferenciac mette le mani in faccia a Buracci che fatica ad entrare in partita, mentre il primo tempo lunghissimo di Musardo riporta la Folgore a -1 (8-9). I padroni di casa non riescono a sfruttare il momento positivo, Galatina allunga ancora (8-12), ma il controbreak è nell’aria: Denza vola su Lotito e poi chiude Ferenciac, tap-in di Sartirani nei 3 metri con grande reattività ed in un attimo è 11-12. Il set segue un costante andamento ad elastico, con i pugliesi a far da lepre e la Folgore ad inseguire senza mai perdere di vista l’obiettivo. Galatina sale 11-14, Lugli va a segno in parallela esterna, Buracci non trova le misure del campo, poi Lugli premia una difesa strepitosa di Denza su Lotito per piazzare il punto del sorpasso (15-14). Stomeo chiama time-out, ed al rientro Galatina scappa (15-17), Buracci replica a Lugli (16-18), Borghetti non molla, ma nel momento cruciale Galatina alza i giri del motore e piazza lo sprint decisivo. Coach Esposito inverte la diagonale palleggiatore/opposto (dentro Miccio e L. Esposito per Aprea e Lugli), e subito Miccio difende su Maiorana favorendo la chiusura impetuosa di Ferenciac (19-22). L. Esposito non passa, Miccio calamita un pallone complicato, ed ancora Ferenciac non perdona e piazza il 20-23. Buracci va a segno e Galatina si guadagna 4 opportunità di chiudere il set. L. Esposito annulla la prima, ma dopo un lungo scambio l’attacco out di Lugli regala agli ospiti il 21-25.

SECONDO SET. Torsello vince il duello con Lugli, Lotito centra l’asta e poi Lugli spolvera l’incrocio delle righe dopo una difesa sontuosa di Denza su Torsello (2-1). Lotito è letale dai 9 metri (2-3), Sartirani pareggia subito i conti, ma un colpo ben assestato di Maiorana, seguito dal muro di Musardo su Borghetti mandano subito Galatina avanti (3-6). N. Esposito dà spazio a L. Esposito per Borghetti, Deserio sfrutta la palla con i giri giusti di capitan Aprea, e poi Ferenciac va in palleggio da Lugli, che mette giù una frustata che vale il 5-6. Buracci piazza il +2, ma Deserio e Ferenciac non mollano ed il parziale resta in assoluta parità (7-7). Si prosegue punto a punto fino a metà set quando Galatina sfrutta un muro di Torsello su L. Esposito ed un attacco fuori misura di Sartirani per portarsi sul +3 (11-14). Sartirani si fa perdonare con un primo tempo che atterra all’incrocio delle righe, ma l’ace di Torsello è perentorio e vale il 12-16. L. Esposito va a segno con autorità, Galatina vola sul 15-19, ma sul turno di capitan Aprea dai 9 metri sembra poter cambiare l’inerzia del set. Ferenciac trova due bordate consecutive di inumana potenza, Lotito non trova il campo, e poi 2 monster block di fila griffati Lugli su Lotito riportano nuovamente la Folgore con il muso avanti (20-19). Il Palatigliana si fa sentire con tutto il proprio calore, ma sul più bello i massesi implodono: Maiorana e Buracci tirano fuori il carattere, si caricano la squadra sulle spalle e con 6 punti consecutivi Galatina si aggiudica anche il secondo parziale (20-25)

TERZO SET. Lugli sbarra la strada a Buracci, poi l’opposto galatinese spara fuori misura e la Folgore va subito sul 2-0. Aprea va dietro per Sartirani (3-1), Lugli sradica il muro, ma gli ospiti con Musardo ed un ace di Buracci mettono la freccia e sorpassano (4-5). Galatina aumenta l’intensità difensiva, e qualche imprecisione di troppo degli uomini di coach Esposito spedisce gli ospiti sul +3 (7-10). Torsello sfonda centralmente in risposta a Lugli (9-12), ma nel momento di massima difficoltà la Folgore si affida all’orgoglio per rimettersi in carreggiata. Deserio non perdona nei 3 metri mentre Musardo allarga troppo il colpo, Lugli trova una traiettoria lungolinea impossibile e ristabilisce la parità (12-12). Buracci e Maiorana allungano, il servizio di Buracci finisce in mezzo alla rete, quindi monster block di Aprea su Maiorana per il 14-14. Rientra Borghetti, Maiorana si riscatta dai 9 metri trovando un servizio vincente, Musardo è attento, quindi Galatina passa ancora al centro con Torsello e vola sul +3 (16-19). Colpo di reni biancoverde: Sartirani picchia, Ferenciac vola su una palla velenosa di Buracci, Borghetti non passa ma ci pensa Lugli con straordinario impeto (18-19). Gli ospiti pigiano sull’acceleratore (18-21), Aprea va in zona 2 dal solito Lugli, con Deserio ad alzare prontamente la saracinesca su Buracci (20-21). Lugli finta la bomba e va segno con un tocco vellutato, entra Della Mura per Aprea ma il punto lo mette a segno Buracci (21-23). La slash di Musardo inizia a mettere i titoli di coda, con Musardo che chiude la contesa finalizzando d’astuzia un lungo scambio.

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA – OLIMPIA VOLLEY GALATINA 0-3 (21-25, 20-25, 22-25)

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Aprea 2, Lugli 17, Ferenciac 11, Borghetti 1, Sartirani 8, Deserio 6, Denza (L). Cambi: L. Esposito 2, Della Mura, Grimaldi, Miccio. N.e.: Pontecorvo. All: N. Esposito.
Ace: 0. Battute Sbagliate: 9. Errori: 34. Muri: 9

OLIMPIA VOLLEY GALATINA: Parisi 1, Buracci 16, Maiorana 9, Lotito 7, Musardo 8, Torsello 8, Pierri (L). Cambi: Nicolazzo, Lezzi, Lentini 1. N.e.: Apollonio (L), Tundo, De Lorentis. All: Stomeo.
Ace: 6. Battute Sbagliate: 3. Errori: 19. Muri: 5