Orgoglio Sorrento: al Campo Italia i rossoneri battono 1 a 0 l’Aprilia

Sorr-aprilia

SORRENTO. Finalmente possono gioire i tifosi del Campo Italia: il Sorrento con una prestazione di orgoglio e sudore è riuscito a portare a casa i tre punti. Il gol partita, manco a dirlo, è del solito Maiorino, che al ’15 p.t. su servizio di Catania, dal limite dell’area di rigore, di prima intenzione, ha infilato il pallone sul palo lungo.

 

L’Aprilia, dopo il gol subito, spinge subito alla ricerca del pari, ma Polizzi, oggi in versione super, respinge con decisione gli attacchi dei laziali. Nella ripresa inizia la show di Maiorino che al ’20 recupera il pallone e prova a sorprendere Ragni con una bordata da quaranta metri; l’estremo difensore laziale, però, riesce a recuperare la posizione e a bloccare il pallone. Dieci minuti dopo il bomber rossonero approfitta dell’ennesima indecisione della retroguardia ospite, ma di sinistro spedisce alto.

Al ’40 azione di contropiede rossonera, Maiorino lancia Canotto che viene abbattuto in area dall’uscita di Ragni: l’arbitro, però, lascia proseguire. Lo spavento finale arriva 2 minuti dopo, quando Montella ruba il tempo a Villagatti e di destro prova il diagonale sul palo lungo, Polizzi, però, è superbo e salva il risultato deviando in angolo. Al triplice fischio finalmente applausi per il Sorrento. Ottima la prova dei nuovi acquisti, Innocenti e D’Anna.

SORRENTO (3-5-2): Polizzi; Imparato, Villagatti, Caldore; Canotto, D’Anna (dal 36’ s.t. Lettieri), Catania, Coppola, Pantano; Maiorino (dal 41’ s.t. Musetti) Innocenti (dal 43’ s.t. Coulibaly). A disp: Miranda, Cavallaro, Lalli, Chinellato. All. Simonelli.

APRILIA (4-3-3): Ragni; Cafiero, Del Duca (dal 40’ s.t. Petagine), Marino, Frigerio (dal 6’ s.t. Rante); Corsi, Amadio, Mazzarani; Montella, Barbuti, Ferrara (dal 27’ s.t. D’Anna S.) A disp: Caruso, Mbodj, Iannascoli, Marfisi. All: Paolucci. Arbitro: Federico Fanton di Lodi (Bercigli/Bandettini)

RIPRODUZIONE RISERVATA