Nuovi fossili nel museo Mineralogico di Vico Equense

Museo-min-vico

VICO EQUENSE. Il museo Mineralogico campano si arricchisce di nuovi interessanti fossili provenienti da tutto il mondo che saranno presentati domani pomeriggio alle 18 nella sala polifunzionale della Santissima Trinità e Paradiso.

In programma anche la premiazione degli alunni che in primavera hanno preso parte al progetto didattico e al concorso “In viaggio con Ciro nel passato ed al centro della Terra”, imperniato sul cucciolo di dinosauro rinvenuto a Pietraroja, che ha riscontrato un grande interesse da parte dei ragazzi che hanno rappresentato sia graficamente che a livello multimediale il loro interesse per le scienze geologiche.

La premiazione è abbinata alla presentazione di una lustra del Siluriano (420 milioni di anni) con un esemplare di Eurypterus remipes (scorpione marino) ed un cranio di Meycoidodon (Oreodon), un mammifero ruminante vissuto nel Sud Dakota circa trenta milioni di anni fa. Altra novità proveniente dalla Francia una lastra con le impronte di un dinosauro carnivoro di piccole dimensioni. Infine sarà esposta una lastra con Ortoceras, fossili marini di 600 milioni di anni, dono della collezionista Caterina Salzano Belliazzi di Napoli.
”Con questa iniziativa, resa possibile dall’entusiasmo dei ragazzi e dei loro insegnanti, e dalla generosità di diversi amici del museo – afferma Umberto Celentano, direttore del Museo Mineralogico – vogliamo rafforzare i legami con le giovani generazioni e con la cittadinanza che è sempre più orgogliosa della nostra realtà museale”.

A.S.

RIPRODUZIONE RISERVATA