Migliaia di persone senza telefono tra Sorrento e Massa Lubrense

telefonimuti

SORRENTO. Da due giorni telefoni in tilt in una vasta area compresa tra il capoluogo peninsulare e Massa Lubrense.

Il disservizio interessa le frazioni del Capo di Sorrento e di Marina di Puolo, oltre alle aree limitrofe.

Gli apparecchi sono muti in centinaia di abitazioni e molti esercizi commerciali, tra i quali numerosi alberghi. Strutture ricettive che si ritrovano nell’impossibilità di ricevere le prenotazioni via telefono, fax o posta elettronica per il periodo pasquale.

Problemi anche per l’ufficio postale del Capo di Sorrento. Gli operatori addetti agli sportelli non hanno potuto effettuare operazioni attraverso i canali telematici, mentre l’impianto di allarme, collegato via cavo con le forze dell’ordine, a causa dei problemi delle linee telefoniche è, di fatto, inefficace. Per questo, nel corso delle ultime notti, la direzione di Poste Italiane ha dovuto attivare un servizio straordinario di guardiania, per tenere sotto controllo la struttura.

Nel frattempo sono centinaia le segnalazioni dei disservizi che i residenti della zona hanno inoltrato alle diverse compagnie telefoniche. Da questa mattina le cabine contenenti i cavi delle linee che servono la zona sono state tutte passate al setaccio dai tecnici delle varie aziende di telefonia. Un’operazione che sembra non aver prodotto risultati, considerando al momento gli apparecchi ancora non danno alcun segnale.

Si spera che il guasto possa essere riparato entro la giornata di domani.