Capri Watch fashion & Accessories

Lo chef pizzaiolo Antonino Esposito a Milano per ChePizza!

esposito-frusta-sorrentina

SORRENTO. Il 7 e 8 ottobre, dalle ore 12 alle 23, il Superstudio Più di via Tortona, a Milano, ospiterà alcuni tra i più importanti pizzaioli d’Italia, che prepareranno più di 30 tipi di pizza differenti e terranno incontri attraverso cui imparare tutti i segreti del piatto italiano più famoso al mondo. L’occasione è la seconda edizione di ChePizza!, che sugli oltre tremila metri quadrati di superficie offrirà, oltre alle degustazioni, showcooking e masterclass, nelle quali imparare i trucchi del mestiere di questi grandi professionisti, per replicare anche a casa la “pizza perfetta”. Special guest della rassegna milanese sarà Sonia Peronaci, regina della cucina in televisione e fondatrice di Giallozafferano.

Tra i 18 maestri pizzaioli presenti, anche Antonino Esposito, patron del ristorante pizzeria Acqu’e Sale di Marina Piccola, a Sorrento, e che a ChePizza! farà assaggiare la “Frusta”, con fior di latte e pomodoro basilico, e la “Sorrentina” con fior di latte, limone e noci Igp di Sorrento. A rendere originali queste due proposte, la forma “a canoa” delle due pizze, un impasto con pochissimo lievito – soli 3 grammi per 200 pizze, quindi di altissima digeribilità – e l’uso di prodotti rigorosamente campani.

Antonino Esposito terrà inoltre una speciale masterclass dal titolo “Aspettando Babbo Natale: pizza Natale!” riservata ai bambini dai 6 ai 12 anni, nella nuova area Pizza Kids. Una vera e propria sala giochi del gusto, per incoraggiare i piccoli chef ad esprimere la loro creatività, stimolandone l’inventiva e la fantasia attraverso anche l’assaggio e la manipolazione degli ingredienti.

La due giorni vedrà inoltre protagonisti: Renato Bosco, Teo Chiancone, Gianni e Giulia Dodaj, Antonio Fusco, Roberto Ghisolfi, Alessandro Lo Stocco, Simone Lombardi, Denis Lovatel, Cristian Marasco, Pasquale Moro, Ciro Oliva, Giovanni Patarini, Romualdo Rizzuti, Ezio Rocchi, Gino Sorbillo, Valerio Luca Torre e Cristian Zaghini.