L’importanza del linguaggio al centro di un incontro con gli studenti

locandina-linguaggio-lions

SORRENTO. Martedì prossimo, 12 aprile, alle ore 16:30 presso l’auditorium dell’Istituto comprensivo “Torquato Tasso” di Sorrento si svolgerà il service distrettuale del Lions Club Penisola Sorrentina sul tema “Il problema del multiculturalismo linguistico: riparlare il linguaggio dei rapporti umani”.

Per l’occasione verranno presentati i lavori svolti sul tema dagli studenti della penisola sorrentina e in particolare dal Liceo classico “Publio Virgilio Marone” di Meta, dall’Istituto nautico “Nino Bixio” di Piano di Sorrento e, per il fronte sorrentino, dall’Istituto scientifico “Gaetano Salvemini”, dal Liceo artistico “Francesco Grandi” e dall’Istituto comprensivo “Torquato Tasso” che ospita la manifestazione e la cui accoglienza sarà curata dall’Istituto professionale statale per i servizi alberghieri e della ristorazione “De Gennaro” di Vico Equense.

Protagonisti assoluti saranno dunque i giovani che, attraverso video, presentazioni power point, musica e coreografie, racconteranno l’evoluzione della società odierna e del concetto di globalizzazione. “La scuola – spiega la responsabile distrettuale del service e moderatrice dell’evento, Maria Rosaria Titomanlio – oggi ha il compito di insegnare a vivere e a convivere sul pianeta, a comunicare, ad assumere un’identità fondata sulla diversità e a conseguire la “cittadinanza terrestre” in virtù della consapevolezza civica e della solidarietà senza barriere”.

Obiettivo finale è la realizzazione di un “nuovo umanesimo”, così come auspicato durante il Convegno ecclesiale di Firenze da cui il service trae ispirazione traducendo, in senso laico, le cinque vie per “creare e stimolare uno spirito di comprensione e di intesa tra i popoli del mondo”, tra gli scopi primari del Lions Club: uscire dai cammini prestabiliti e confrontarsi con le nuove esigenze; annunciare i valori che sono alla base del lavoro a servizio del prossimo; abitare tempi e relazioni in modo da renderli casa comune e terreno fertile sul piano sociale, culturale ed etico; educare alla cittadinanza attiva che parta dall’identità, superi la logica della dualità e arrivi alla comunione civica; trasfigurare la realtà promuovendo il miglioramento globale, i diritti fondamentali e la libertà di tutti i popoli.

La manifestazione si pone sul tracciato dei service “Difendiamo la lingua italiana” e “L’Europa dei popoli”, affrontati dal Lions Club negli ultimi due anni, per rafforzare il concetto dell’importanza di una forte identità civica e culturale.

Saranno presenti il governatore del distretto Lions 108YA, Antonio Fuscaldo, l’arcivescovo di Sorrento-Castellammare di Stabia, Francesco Alfano, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo e l’assessore Maria Teresa De Angelis, il sindaco di Piano di Sorrento, Giovanni Ruggiero, il presidente del Lions Club Penisola Sorrentina, Francesco Vecchietti, il presidente di circoscrizione, Vincenzo Pagliarulo, e il direttore scientifico del corso di alta formazione “Multiculturalità e politiche di interazione e intercultura” dell’Università Federico II di Napoli, Angela Giustino.

Interverranno, inoltre, i dirigenti scolastici Marianna Cappiello per l’Istituto “Tasso”, Immacolata Arpino per il liceo classico “Marone”, Giuseppina Ferriello per il “Bixio”, Patrizia Fiorentino per i licei scientifico e artistico “Salvemini” e “Grandi”, e il presidente del consiglio dell’istituto “Tasso”, Alfredo Sguanci.

L’evento è patrocinato dall’Ufficio scolastico regionale per la Campania, dalla Regione Campania, dalla Città metropolitana di Napoli e dai Comuni peninsulari di Sorrento e Piano di Sorrento.