Capri Watch fashion & Accessories

L’arte degli artigiani della penisola sorrentina in mostra a Villa Fiorentino

villa fiorentino

SORRENTO. Intarsio, ebanisteria e liuteria, ma anche vetro e ceramica, così come tufo, cartapesta e ferro, senza dimenticare il ricamo e la moda. Poi ci sono i sandali e le calzature, le composizioni e gli addobbi floreali, pure la pittura e la fotografia. E poi l’arte sacra e presepiale e quella orafa e del corallo. È il variegato mondo dell’artigianato della penisola sorrentina. Tante persone che si dedicano a quelle che sono vere e proprie espressioni artistiche per forgiare e dare vita ad opere uniche perché tutte realizzate rigorosamente a mano.

Ora 70 di questi maestri hanno deciso di mettersi insieme per far scoprire il loro lavoro e le tradizioni che sono alla base della propria passione ai turisti, ma anche ai tanti che vogliono conoscere aspetti poco noti della storia locale. Con un occhio di riguardo alle giovani generazioni che dovrebbero rappresentare la molla per rilanciare antichi mestieri oggi in parte abbandonati.

Si intitola Manu Factum la mostra che dal 10 aprile all’1 maggio sarà ospitata nelle sale di Villa Fiorentino, la stupenda dimora affacciata sul nuovo corso Italia di Sorrento. L’opening è in programma mercoledì prossimo alle ore 18:30 con la partecipazione del ristorante stellato Il Buco e degli allievi del liceo artistico musicale “Francesco Grandi”. L’esposizione si potrà poi visitare tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20:30 con ingresso gratuito.

La manifestazione è organizzata dall’associazione PeninsulArt presieduta da Marcello Aversa, in collaborazione con la Fondazione Sorrento guidata dal presidente Gianluigi Aponte e dall’amministratore delegato Gaetano Milano, con il patrocinio del Comune di Sorrento con il sindaco Giuseppe Cuomo. La mostra è curata da Antonino Di Maio.

Nei giorni della kermesse sono previsti anche momenti particolari per avvicinare i visitatori alle diverse arti:
Giovedì 11 – venerdì 12
Ore 10:30 – 13 Incontro con le scuole: Dimostrazioni e visite guidate.
Sabato 13
Ore 10:30 – 13 
e 17 – 20 
“La chiave del…portale”. 
Il maestro Luigi Apreda realizzerà dal vivo un’opera in tufo.
Ore 19 “La stanza della Memoria”. La tradizione del ricamo sorrentino riletta in
 chiave contemporanea 
da Gabriela Fluss in collaborazione con Models Runway Italy e con la partecipazione straordinaria di Rosa Sorrentino – Miss Principessa d’Europa 2018.
Domenica 14
Ore 16:30 – 18:30 Artigiani e piccole mani. Laboratori per bambini.
Lunedì 15 – martedì 16 – mercoledì 17
Ore 10:30 – 13 Incontro con le scuole: Dimostrazioni e visite guidate.
Sabato 20
Ore 10:30 – 13 
e 17 – 20 “Una sirena per Sorrento”. Il maestro ceramista Alessandro Ottone creerà dal vivo un’opera in gres.
Ore 16:30 – 18:30 Artigiani e piccole mani: Laboratori per bambini.
Ore 19 “Chi la fa e chi la suona”. Incontro con Rosario Esposito e Antonio Ostuni. Modera Eugenio Lorenzano, giornalista pubblicista.
Venerdì 26
Ore 19 “Chi lo fa e chi lo suona”. Incontro con Ernesto Scarpato e Raffaele Esposito. 
Modera il giornalista Ciriaco Viggiano.
Sabato 28
Ore 17 “Giochi…tra pizzi e stoffe”. Lucia Cuomo e le sue creazioni per bambini.
Domenica 29
Ore 10:30 – 13 
e 16:30 – 18:30
 Artigiani e piccole mani: Laboratori per bambini.
Lunedì 30
Ore 19 “Note…di violino”. Un maestro per un maestro. 
Esecuzione di alcuni brani musicali con un violino realizzato da Gianfranco Schiavo.
Martedì 1 maggio
Ore 19 nel cortile di Villa Fiorentino Santa Messa per gli artigiani celebrata dal parroco della Cattedrale di Sorrento don Carmine Giudici.
Ore 20:30 Chiusura della manifestazione.

“Durante il periodo primaverile continuiamo a dare spazio alle espressioni artistiche del territorio, in qualunque modo esse si manifestino – sottolinea l’ad della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano -. L’impegno di Marcello Aversa, in qualità di presidente dell’associazione Peninsulart è particolare e stimolante in quanto egli cerca di mettere insieme le opere dei tanti artigiani che hanno creato i loro manufatti, ispirati da diversi temi, così da realizzare una sorta di caleidoscopio della autenticità territoriale della penisola sorrentina nelle sue espressioni più esaltanti. Una scommessa stimolante per la Fondazione Sorrento. Confidiamo nell’impegno di PeninsulArt, nella disponibilità di tanti artigiani – artisti e nella risposta dei cittadini e dei turisti, con l’obiettivo di cristallizzare un’iniziativa che merita conferma”.

“Nel periodo che accompagna le festività pasquali – aggiunge il sindaco Cuomo – la nostra città anche grazie all’impegno della Fondazione Sorrento, avrà modo di offrire un’affascinante vetrina dedicata alle attività che con maestria propongono prodotti che, ciascuno nel proprio genere, risultano essere davvero unici”.

“Oggi – commenta Marcello Aversa – l’artigiano, rispetto al passato, ha capito che non ha bisogno di assistenzialismo ma di occasioni, per questo a nome di tutti i partecipanti ringrazio la Fondazione Sorrento e l’amministrazione comunale per averci dato questa grande opportunità. In occasione della presentazione delle manifestazioni organizzate per il 2019 l’avvocato Milano ha affermato che Villa Fiorentino diventerà la casa di tutte le associazioni e le eccellenze sorrentine e noi artigiani vogliamo far parte di questo progetto sicuri di donare un contributo essenziale, visto che nonostante tanti problemi siamo tra gli ultimi baluardi a difesa della nostra identità territoriale”.

Manu Factum rappresenta un gustoso antipasto rispetto a quello che è considerato l’evento culturale dell’estate, vale a dire la mostra dedicata a Henri Matisse organizzata sempre dalla Fondazione Sorrento che sarà ospitata nelle sale di Villa Fiorentino dal 14 giugno al 20 ottobre.