L’allarme sulla salute del mare lanciato al Circolo Sorrentino

incontro-valloni-circolo-sorrentino

SORRENTO. Sconcertanti verità, documentate, incontrovertibili. La Conversazione di ieri sera al Circolo Sorrentino di piazza Tasso ha messo in evidenza che viviamo circondati dai veleni, quelli che il vetusto impianto fognario della penisola sorrentina scarica in mare attraverso i valloni senza soluzione di continuità.

Il cine-operatore Luigi De Pasquale e la biologa marina Antonella Ambrosio hanno documentato una situazione assolutamente allarmante, scientificamente provata, che stenta a farsi strada nelle coscienze se, è vero com’è vero, che il depuratore di Punta Gradelle è in costruzione da più di trent’anni, che neanche questo impianto probabilmente risolverà il problema perché anche il collettore di adduzione è insufficiente in quanto manca un sistema di separazione delle acque bianche dalle nere.

Attentissimo l’uditorio. Oltre alla professoressa Laura Cuomo de La Grande Onda, sono intervenuti nel dibattito il sindaco di Meta, Giuseppe Tito, il cardiologo Costantino Astarita, il chimico Raffaele Attardi, il giornalista Antonino Pane.