Capri Watch - Fashion Accessories

La Fondazione Sorrento riparte. Riapre Villa Fiorentino con la mostra di Stinga ed il parco

villa fiorentino

Sorrento in questi giorni sta riassaporando un graduale ritorno alla normalità. E così anche la Fondazione Sorrento si appresta a riprendere le proprie attività tanto all’interno della storica sede di Villa Fiorentino quanto nell’area verde che circonda la stupenda dimora affacciata sul nuovo corso Italia.

villa-fiorentino-78

A partire da domani, sabato 23 maggio 2020, riapre il giardino, sempre, però, tenendo conto delle disposizioni dei decreti del Governo e delle ordinanze in modo da evitare assembramenti e garantire il necessario distanziamento interpersonale. Il parco, pertanto, sarà aperto dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Gli accessi saranno regolamentati da un addetto che si sistemerà sul cancello di ingresso in modo da consentire una sosta massima di 60 minuti.

Saranno installati dispenser per la disinfezione delle mani con gel igienizzante. Gli utenti saranno tenuti a munirsi e ad indossare mascherine di protezione. Ancora per qualche giorno non sarà, invece, possibile accedere all’area ludica per i bambini, anche se lo staff della Fondazione Sorrento ha sistemato nel giardino alcuni tavolini dove ci si potrà sedere per intrattenersi.

quadri-stinga-2

Sempre domani riaprono anche le sale di Villa Fiorentino che ospitano la mostra dei quadri di Vincenzo Stinga dal titolo “Sorrento – Gioia di vivere”. L’esposizione è stata inaugurata il 7 marzo e chiusa il giorno successivo a causa dell’avvio del lockdown. Nel frattempo si è arricchita. In queste settimane, infatti, il maestro non si è fermato ed ha creato quelle che ha battezzato come le “Opere della Quarantena”. Ispirandosi ai paesaggi della propria terra ed ai lavori dei grandi artisti del passato, come ad esempio Delacroix, Vincenzo Stinga ha realizzato 24 nuove tavole che si possono ammirare in una sala dedicata. L’ingresso è gratuito e potrà essere visitata tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

quadri-stinga

“Con la ripresa delle nostre attività contiamo di garantire ai sorrentini un ulteriore passaggio verso il ritorno allo stile di vita precedente la pandemia – spiega l’amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano -. In particolare speriamo di poter assicurare un po’ di sano divertimento all’aria aperta nel nostro giardino ai bambini che più degli adulti hanno sofferto l’obbligo di restare confinati entro le mura domestiche”.