La “Caccia al Tesoro” di Sorrento, di nuovo ai “Membri”

188723_10200261887737894_2052002682_n

Sembra di guardare un film già visto, con quei ragazzi in tuta nera, a festeggiare sotto l’albero di Natale, in Piazza Tasso.

 

Anche quest’anno la “Caccia al Tesoro” di Sorrento, giunta alla sua decima edizione, la vincono i “Membri”. Il tema scelto: le Olimpiadi “Un sogno a cinque cerchi”, prevedeva oltre all’abituale risoluzione degli indizi, anche alcune prove sportive in discipline olimpiche.

La vittoria è stata incerta fino alla fine. A contendersela, come al solito, le due squadre più titolate, i “Membri” e gli “Skuatoboys”, che erano quasi riusciti nella beffa finale. Ma nulla da fare, per il secondo anno di fila (non era mai successo) la squadra capitanata da Albero Alviani ha alzato il forziere. Bella la prova dei “Bastardi senza gloria”, che si sono fatti valere soprattutto nelle battute iniziali.

Il successo della manifestazione alla fine è quello che conta. L’associazione culturale “Il Cilindro” che organizza l’evento, è riuscita ancora una volta nel suo intento: creare quello spirito di competizione basato sul rispetto e sulla voglia di stare insieme. Alla fine poca conta chi vince, contano i valori che questo genere di competizione simboleggia.