L’arte del presepe conquista Sorrento: oltre 32mila visitatori alla rassegna “Maestri in mostra, il presepe napoletano a Villa Fiorentino”

PresepeLucioDalla

La IV edizione della rassegna artistica “Maestri in mostra, il presepe napoletano a Villa Fiorentino” si è conclusa con un successo di pubblico record: sono stati oltre 32mila i visitatori che hanno ammirato le opere nei 37 giorni di esposizione.

Un trend che conferma la validità della manifestazione che, anche quest’anno, ha raccolto la migliore produzione presepiale e confermato l’altissima qualità e la genialità delle ambientazioni ideate dai maestri. La conferma è arrivata anche dai tantissimi commenti entusiasti lasciati sui tre book delle visite andati completamente esauriti. Vediamone alcuni: “Il presepe, la grande tradizione italiana patrimonio da preservare”, “Capolavori bellissimi e soprattutto particolari. Sorrento e Villa Fiorentino sempre speciali”, “Fascino, magia e cultura… cosa c’è di meglio a Natale. Eccezionale” “Quando si ammira la fantasia dell’essere umano, il cuore si infiamma di piacere, complimenti Sorrento”. Particolarmente apprezzate la novità di questa edizione, tra le quali la fantastica rappresentazione del maestro Federico Iaccarino, che ha inserito nella sua opera alcuni personaggi famosi della nostra storia: Sant’Antonino, San Catello, Lucio Dalla, i fratelli De Curtis, ecc. Ed anche il presepe “rotondo” realizzato dai maestri del borgo di Maiano, che dopo essere stato esposto in giro per l’Italia, è tornato nella casa che lo ha ospitato per l’ultima volta, prima che intraprendesse questo lungo viaggio. Ma la vera novità di questa edizione è stata l’ambientazione per bambini realizzata a Piazza Veniero, con il “Villaggio di Natale” affiancato ad un pregevole presepe animato, opera dei maestri del “Presepe della Penna” proveniente da Penna in Teverina, provincia di Terni. Un successo sottolineato dal via vai continuo di famiglie, durante tutto il periodo natalizio, che ha animato la piazza come non succedeva da anni. Accanto al “Villaggio di Natale”, inoltre, la Fondazione Sorrento con la collaborazione del Comune di Sorrento ha supportato la realizzazione del “Punto Generazionale” voluto dei ragazzi delle 8 associazioni culturali che hanno formato il “comitato giovanile per il rilancio di piazza Veniero”. Giovani, arte e tanta aggregazione hanno reso l’esperienza dei giovani un vero successo per la città. L’ impegno della Fondazione Sorrento non si ferma ai soli aspetti culturali ma, laddove possibile, si proietta anche nel sociale e come da tradizione il ricavato della cessione dei cataloghi, 1.375,00 euro, è stato devoluto in beneficenza alla conferenza San Vincenzo Dè Paoli di Sorrento, come avviene già da tre anni. Prima di Natale, poi, è stato completato e collaudato l’ intervento presso il DSM ( distretto salute mentale) di via Marina Grande dove è stato ripristinata la funzionalità dell’impianto di climatizzazione che già questa estate aveva subito un provvedimento tampone per una spesa complessiva di € 22.692,00. La Fondazione Sorrento, infine, è già proiettata verso il prossimo grande evento : la “Mostra antologica del maestro Mario Sironi” che si terrà dal 21 febbraio al 20 aprile.

RIPRODUZIONE RISERVATA