In barca a vela con 700 chili di cocaina

cocaina-1

Cosa c’è di più insospettabile di una barca a vela che naviga nel Mediterraneo. Nessuno avrebbe mai immaginato che a bordo ci fossero ben 680 chilogrammi di cocaina, tutta suddivisa in panetti da poco più di un chilo. La droga era presumibilmente diretta al mercato degli stupefacenti della zona vesuviana. L’insospettabile skipper è un incensurato originario di Castellammare di Stabia, Bartolo di Massa, di 46 anni.

L’uomo è stato pizzicato ieri con la droga a bordo dell’imbarcazione durante una sosta nel porto spagnolo di Aguillas, nella Regione della Murcia. L’operazione è stata condotta congiuntamente della squadra mobile di Napoli e della polizia spagnola.

La barca a vela era partita nel mese di febbraio dal porto di Napoli e si era diretta in Spagna, muovendosi lungo le rotte del traffico internazionale della cocaina. Assieme a Bartolo di Massa sono stati arrestati due cittadini spagnoli.