Il Sorrento non va oltre il pareggio con il Prato, ora serve l’impresa in Toscana

ilrigorediCorsetti

Ora non resta che vincere. Dopo il pareggio casalingo (1 a 1) col Prato, il Sorrento si gioca l’intero campionato domenica prossima sul campo dei toscani.

 

E il pareggio non basta più, ci vuole un goal in più per restare in prima divisione visto che in caso di parità a salvarsi sarebbe il Prato in virtù della migliore classifica alla fine del campionato.

Un peccato il pareggio maturato nel secondo tempo per una banale palla persa a centrocampo: Il Sorrento fino al pareggio ha dato l’impressione di essere più squadra e la vittoria sembrava abbastanza facile da condurre in porto.

Bisogna anche dire, comunque, che il team di Papagni non è sembrato per nulla convinto delle sue possibilità: La determinazione messa in campo contro la Nocerina, ad esempio, è stata solo un lontano ricordo. Bisogna ritrovare quella strada se veramente di vuole tentare la grande impresa: Corsetti (autore del goal nella foto del momentaneo vantaggio) e compagni devono scendere in campo convinti che possono farcela così come sono scesi in campo a Frosinone o contro i molossi.

Per quanto riguarda il Prato c’è da dire che la squadra è apparsa tutt’altro che irresistibile. I ragazzi di Esposito hanno messo in campo solo tanta buona volontà e mai sono sembrati superiori.

Mancano altri 90 minuti, dunque, e tutto può succedere. L’importante è crederci fino alla fine.

RIPRODUZIONE RISERVATA