Il depuratore di Marina Grande verso la dismissione

marinagrande1

SORRENTO. Il commissario straordinario dell’Ente d’ambito sarnese-vesuviano, Carlo Sarro, ha consegnato alla Regione Campania il progetto definitivo per la dismissione del depuratore di Marina Grande e il successivo collegamento con l’impianto di Punta Gradelle, a Vico Equense.

 

Ad annunciarlo è stato il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo: “Il progetto prevede il completamento del collettore comprensoriale, al fine di intercettare l’intera rete fognaria del Comune di Sorrento e consentirà nel contempo la dismissione dell’impianto di Marina Grande, localizzato in un’area di particolare pregio storico, architettonico e ambientale. L’intervento – prosegue Cuomo – permetterà di aumentare il numero di residenti serviti dal moderno impianto di Punta Gradelle”.

Il progetto dovrà essere approvato entro settembre 2013 dalla Sovrintendenza per i Beni Ambientali e dall’Autorità di bacino ed i lavori partiranno a dicembre 2014. Le opere dovrebbero durare all’incirca due anni. “Esprimiamo il nostro ringraziamento al senatore Sarro – aggiunge il sindaco Cuomo – Dal suo insediamento ha sempre lavorato insieme a noi affinché questo storico problema di Marina Grande volgesse a soluzione. L’intervento previsto, oltre a risolvere e migliorare la depurazione delle acque ci permetterà di riqualificare Marina Grande, e destinare l’area oggi occupata dal depuratore a iniziative per recuperare la vivibilità del borgo, sia per i residenti, sia per le migliaia di turisti che ogni anno affollano l’antico borgo dei pescatori”.