“I teatri del sacro” fanno tappa a Sorrento con due spettacoli

teatri-sacro

SORRENTO. I ragazzi dell’Associazione “Il prossimo e il futuro” propongono una doppia rappresentazione teatrale che si svolgerà giovedì 10 aprile e sabato 12 aprile nel teatro Sant’Antonino della cattedrale cittadina a partire dalle ore 20.

Gli spettacoli che rientrano nella manifestazione “I teatri del sacro”, che si svolge annualmente a Lucca, faranno tappa anche a Sorrento con una prima rappresentazione, “Labirinto”, della compagnia “Teatri 35”, dove attraverso la tecnica dei “tableaux vivants”, gli attori, accompagnati da una traccia musicale, realizzeranno capolavori della pittura sacra invitando lo spettatore a trasformarsi in viandante.

Il secondo spettacolo è “Storie del Buon Dio”, dell’associazione culturale italo-portoghese “Causa”, liberamente ispirato alla raccolta di tredici racconti, incentrati sulla figura di Dio, scritti da Rainer Maria Rilke: la pièce teatrale ha come protagonisti Georg e Klara, due adulti che in un surreale “Ufficio domande rimaste senza risposta” creano, vivono e materializzano storie per rispondere alle incessanti domande dei bambini.

L’Associazione di promozione sociale “Il prossimo e il futuro” nata in parrocchia, trova la sua concreta realizzazione nell’operato di un gruppo di ragazzi, i quali offrono numerosi servizi, tutti svolti con una particolare attenzione alle esigenze e ai bisogni dell’altro; in particolar modo ricordiamo lo spazio aggregativo per persone diversamente abili, che rappresenta un servizio di grande importanza ed utilità sociale che finalmente trova le sue radici nel territorio della penisola sorrentina, ed in particolare, nel cuore della cattedrale di Sorrento.

Per info sui biglietti: 3495806475