I belli del cinema italiano a Sorrento

scamarcio

Sono le 18 in punto, quando Riccardo Scamarcio esce dalla sua auto nera, e fa il suo arrivo in una gremita piazza Tasso.

I flash dei fotografi impazzano e la folla, fra cui tante ragazzine, si stringe attorno al bello del cinema italiano, giunto in Penisola per promuovere il suo ultimo film “Il rosso e il blu”. “Sorrento è sempre bellissima, nonostante la pioggia – ha dichiarato Scamarcio, che ha poi proseguito – adoro il sud e la sua vivacità, mi fanno sentire a casa”. Pur senza la sua compagnaValeria Golino, Riccardo Scamarcio non ha tradito le attese, facendo un lungo monologo sulla situazione difficile in cui versa il cinema italiano e in generale l’intera società: “Internet oggi rende l’accessibilità delle notizie estremamente rapida e questo – ha proseguito l’attore italiano – allontana le persone dal cinema e dalle cose tradizionali. Bisogna ritornare a guardare ciò che circonda”. Bello e saggio, il commentano le tante donne presenti all’evento.

Infine l’attore di Andria ha confessato il suo sogno da attore: “Lavorerei anche gratis per Terrence Malik, lo adoro”. Alle 19:30 è stato il turno di Alessandro Gassman. Meno ragazzine, ma più signore per l’attore romano, che ha presentato il suo ultimo film “Razzabastarda”. “Sono felice di essere qui a Sorrento a presentare il mio ultimo film – ha dichiarato l’attore. – Credo molto in questa pellicola, e spero che abbia molto successo sia in Italia che all’estero. Volevo che il film avesse un impatto forte sul pubblico, e credo di esserci riuscito. La storia – ha concluso Gassman – è ricca di colpi di scena e spero che vi possa piacere”.

Oggi intanto alle 18 è atteso a Sorrento, Alessandro Siani. Meno bello, ma certamente molto stimato da queste parti.