Finge di aver subito una violenza sessuale: “L’ho fatto per riavvicinare il mio fidanzato”

violenza-sessuale

CASTELLAMMARE. I carabinieri hanno denunciato una 19enne di Castellammare per aver simulato una tentata violenza sessuale.

La sera del 21 ottobre, insieme ai genitori e al fidanzato, la giovane si era recata negli uffici dell’Arma stabiese. Ai militari, in apparente stato confusionale, aveva raccontato di essere stata aggredita mentre si trovava nei pressi dello stadio comunale a bordo della sua vettura, aggiungendo che un individuo a volto scoperto (a lei sconosciuto) si era introdotto nell’abitacolo e aveva tentato di palpeggiarla. Poi con un calcio era riuscita a respingerlo e a darsi alla fuga.

Per ricostruire l’accaduto e dare un volto all’aggressore, i militari dell’arma hanno acquisito filmati dai sistemi di videosorveglianza installati sulla zona della presunta aggressione. Attraverso le riprese è emerso che nel posto e nell’orario indicato dalla giovane non era successo nulla, come ammesso dalla stessa ragazza, che è stata riconvocata dopo i primi accertamenti, la quale ha confessato di aver perpetrato la finzione per attirare le attenzioni del suo ex fidanzato.