Capri Watch - Fashion Accessories

Due progetti per sensibilizzare gli studenti verso la riduzione dei rifiuti

vallone-lavinola-rifiuti

SORRENTO. Sono partiti la settimana scorsa due progetti di educazione ambientale, promossi da Penisolaverde in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento e la società NaturalMente, che accompagneranno gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado lungo tutto l’anno scolastico.

Il primo progetto, rivolto alle scuole primarie, ha preso il via presso l’Angelina Lauro e si chiama “Le Piccole Guardie Ambientali di Sorrento” ed è finalizzato, anche tramite laboratori di riciclo creativo, a coinvolgere attivamente gli studenti sul tema della corretta raccolta differenziata.

L’altra iniziativa è invece rivolta alle scuole secondarie di primo grado ed è stato avviato presso l’istituto comprensivo “Torquato Tasso”, per sensibilizzare gli studenti sul delicato tema dell’abbandono dei rifiuti. In particolare le classi coinvolte saranno chiamate a partecipare ad un concorso per stabilire la campagna di comunicazione con la quale Sorrento parteciperà all’annuale appuntamento della manifestazione Europea “Let’S Clean Up Europe”. Nelle prossime settimane il progetto coinvolgerà anche tutte le classi che hanno aderito dell’istituto comprensivo “Sorrento” per abbracciare tutta la platea scolastica del Comune di Sorrento.

Per entrambi i progetti viene utilizzato, lungo tutto il percorso e in particolare negli interventi introduttivi in classe, il metodo Greenopoli creato da Giovanni De Feo, docente dell’Università di Salerno: un innovativo approccio pedagogico che in pochi anni ha coinvolto migliaia di studenti e cittadini della Regione Campania, oltre ad essere stato usato da importanti realtà nazionali come il Consorzio Comieco per alcune attività di comunicazione.

Ognuno dei due progetti si concluderà prima della fine dell’anno scolastico con una premiazione presso la sede del Comune di Sorrento. Nelle scuole coinvolte sarà infine parallelamente attivato il Progetto Leonardo, con la consegna di un contenitore dedicato per i toner esausti, grazie al quale sarà possibile accedere a premi didattici in base alle quantità di materiale raccolto.

“Dopo le iniziative organizzate negli ultimi due anni con tutti gli istituti scolastici presenti sul territorio con questo nuovo percorso didattico sulle tematiche inerenti la raccolta differenziata e l’ottimizzazione delle risorse ambientali, la platea coinvolta sarà sollecitata a creare importanti conoscenze e senso civico volto alla tutela dell’ambiente – dichiara il consigliere comunale Luigi Di Prisco –. È indispensabile investire sulle nuove generazioni affinché si giunga ad una più forte e duratura sensibilità che potrà portare ad una riduzione dei rifiuti sul nostro territorio”.