Chiusa la pasticceria “Don Peppe” per mancanza dell’abbattitore

Donpeppe

SORRENTO. Un cartello gigantesco è stato esposto fuori alla pasticceria “Don Peppe” ieri pomeriggio dopo che procura ha disposto la chiusura dell’attività per mancanza dell’abbattitore di fumi e odori.

Uno sfogo quello del proprietario Vittorio Esposito scritto a caratteri cubitali sulla saracinesca della sua attività: “Rendo noto alla gentile clientela che in data 26 agosto l’esercizio è stato chiuso dalla competente Asl, su disposizione della procura di Torre Annunziata, per motivi tecnici (mancanza dell’abbattitore di fumi e odori).

Mi ritengo vittima di una ingiustizia – prosegue Esposito – in quanto all’atto della apertura dell’esercizio ho depositato tutta la documentazione tecnica e nessuno ha avuto nulla da osservare sul sistema di produzione della mia pasticceria e relativo sistema di smaltimento di fumi e odori (assicurato da estrattori). Tra l’altro, ove avvisato, in due giorni avrei risolto il problema senza necessità di sequestro. Chiedo scusa della forzata interruzione della attività, nella speranza di riaprire al più presto, rappresentandovi il mio dolore, la mia rabbia e la mia mortificazione, sicuramente più significativi del danno economico.”

Parole pesanti quelle di Vittorio Esposito che ha voluto tramite questa gigantografia spiegare i motivi della chiusura forzata. 

RIPRODUZIONE RISERVATA