Campetto inagibile, alunni costretti in classe durante le ore di educazione fisica

Campetto-scuola-massaquano

VICO EQUENSE. È quanto sta accadendo alla scuola media di Massaquano, Vico Equense, plesso appartenente all’istituto comprensivo Filippo Caulino.

 

“Mia figlia ha svolto regolarmente l’attività ginnica durante le ore di educazione fisica soltanto le prime due settimane di scuola – racconta la madre di un’alunna – poi è arrivata una circolare con cui è stato vietato l’uso del campo per motivi di sicurezza. Da allora non si è saputo più niente. I ragazzi non hanno più usato quello spazio ma le buche sono ancora lì; nulla, nel frattempo, è stato fatto per rendere agibile l’area né è stato annunciato se e quando verranno realizzati degli appositi lavori”.

A differenza degli altri anni, inoltre, l’area non è stata utilizzata nemmeno in estate da associazioni sportive per la realizzazione di eventi e manifestazioni. La pericolosità dello stato in cui si trova il campetto è, dunque, dato certo. Le numerose buche sul manto stradale sono visibili anche dalla strada esterna. Nessuna informazione, però, sui tempi di conclusione dei lavori. “Il campo ha bisogno di accomodi – ha spiegato la preside Alberta Maresca – e, pertanto, ho fatto richiesta all’Amministrazione comunale. Mi hanno detto che interverranno presto”. Sono sei le classi di alunni che, attualmente, popolano la struttura di Massaquano e che, dunque, non hanno spazi agibili dove praticare le attività ginniche inserite nel programma di educazione fisica.

RIPRODUZIONE RISERVATA