Ato rifiuti, il commissario non ammette deroghe

castellammare-rifiuti

PIANO DI SORRENTO. Nell’Ato per i rifiuti bisogna entrare, non ci sono scorciatoie. Il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, nominato dal governatore Stefano Caldoro commissario per la costituzione dell’ambito territoriale, non ha voluto sentire ragioni. E così il Comune di Piano di Sorrento, che aveva tentato di resistere insieme a tutti gli altri centri della penisola sorrentina, ha dovuto cedere e con una delibera ha approvato lo schema di convenzione. Ora resta in campo solo la proposta del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, di arrivare subito insieme ai comuni di Sant’Agnello, Piano, Meta, Vico Equense a Massa Lubrense alla costituzione di un sub-Ato, un ambito ristretto per realizzare impianti e servizi di qualità per i centri costieri.