Anziana truffata, finto avvocato le porta via 2mila euro

anziana

SORRENTO. Si è finto un avvocato e con una truffa telefonica ha portato via 2mila euro ad un’anziana donna di 93 anni.

“Signora, purtroppo suo nipote è rimasto coinvolto in un incidente stradale ed è stato arrestato. Per farlo scarcerare servono duemila euro in contanti. E al più presto”. Questo il contenuto della telefonata ricevuta dall’anziana donna che vive nel centro storico di Sorrento.

Il nipote della donna lavora all’estero ormai da mesi. Dopo che il truffatore ha ripetuto più volte che il nipote stava bene, l’anziana ha avanzato una richiesta: “Sì, le do i soldi, ma prima voglio parlare con mio nipote”.

La richiesta di un contatto da parte della 93enne è stata immediatamente esaudita dall’uomo che a quel punto, giunto nell’appartamento della donna, prima di passare all’incasso ha preso il cellulare attivando un complice che si è impersonato nel nipote dell’anziana camuffando anche la voce. “Nonna, sto bene. Non ti preoccupare, ora risolviamo tutto grazie all’avvocato. Dai i soldi all’avvocato”.

A quel punto la 93enne non ha avuto più dubbi e ha pagato il truffatore. Duemila euro che l’uomo ha diviso con il complice dandosela a gambe. E senza lasciare troppe tracce.

Sul caso stanno indagando gli agenti del commissariato di polizia di Sorrento. I familiari della 93enne hanno subito presentato la denuncia che ha messo in moto la squadra investigativa agli ordini del dirigente Antonio Vinciguerra.