Al via Sorrento Jazz con un omaggio a Pino Daniele

sorrento-jazz-20155

SORRENTO. Nell’ambito del corposo programma m’Illumino d’Inverno presentato dal circuito Penisola Sorrentina Festival, dal 18 dicembre al 4 gennaio, è di scena Sorrento Jazz, evento Internazionale giunto alla XVI edizione per la direzione artistica di Tullio De Piscopo e la direzione organizzativa di Antonino Esposito.

Il festival si svolgerà quest’anno in maniera particolare con due giorni affidati a Penisola Sorrentina Festival, 18 e 19 dicembre, alle ore 20 nella Chiesa della Santissima Annunziata con quattro concerti: il giorno 18 un programma di ispirazione natalizia con: la Corale Anthimiana e Nova Musa (con la consegna del premio Surrentum Eventi a Piero Ricci il re della Zampogna), il giorno 19 un concerto afferente alla sezione “Jazz a Surriento” con Zadeno Trio con un giovane della penisola. Quest’anno toccherà all’eccezionale sassofonista Claudio Junior De Rosa già affermato all’estero. Claudio da giovanissimo è stato componente della Orchestra Giovanile ideata da Sorrento Jazz. Farà da padrino della sezione un musicista affermato quale Piero Gallo con il suo quartetto. Domenica 20 dicembre ore 20, sempre nella Chiesa dell’Annunziata l’eccezionale gruppo Rita Ciccarelli & Flowin’ Gospel.

Concluderà il Festival l’evento del 4 gennaio (data emblematica) al Teatro Armida. Il concerto, dal titolo “Ritmo e Passione” vedrà l’esibizione di Tullio De Piscopo & Friend con la partecipazione di Joe Amoruso e la Nuova Compagnia di Canto Popolare.

Tullio De Piscopo festeggia con questa tournèe i 50 anni di carriera da professionista e l’uscita del triplo CD “Trilogy”. Il concerto coincide con il primo anniversario della scomparsa di Pino Daniele e questa circostanza costituisce un elemento di ulteriore coinvolgimento.

I concerti del 18-19-20 dicembre saranno ad ingresso libero ed inizieranno alle 20, mentre il concerto del 4 gennaio inizierà alle 21 e prevede un biglietto di 15 euro con incasso devoluto per beneficenza alla Conferenza San Vincenzo de’ Paoli.