Capri Watch fashion & Accessories

A Villa Fiorentino presentazione del libro sulle ville marittime romane

regina-giovanna

SORRENTO. È in programma questa sera, alle ore 18, la presentazione del volume di Lucio Esposito dal titolo “Le ville marittime romane in penisola sorrentina, Capri e Litorale Flegreo”. La location scelta per l’evento è Villa Fiorentino, la splendida dimora del corso Italia sede della Fondazione Sorrento.

In questo suo libro, Lucio Esposito, raffinato esegeta dei monumenti classici, ci illustra uno dei fenomeni più interessanti e suggestivi testimoniati dalle antiche civiltà in Campania, quello delle “ville romane”. L’area costiera di Napoli ed i Campi Flegrei divennero la zona prediletta dalla classe dirigente romana per impiantarvi lussuose ville di ozio, frequentate dagli stessi imperatori con le loro corti. Tutti i grandi personaggi, quali Mario, Silla, Crasso, Cesare, Pompeo, Ortensio, Lucullo, Cicerone ebbero proprietà nella zona.

Il fenomeno delle ville marittime, si diffuse principalmente fra il I sec. a.C. ed il I sec. d.C., quando il possedere una villa con peschiere divenne, oltre che una moda, una sorta di status symbol che attestava l’enorme ricchezza del suo possessore. All’interno del volume sono descritte con immagini e testi le principali e più belle ville marittime della costa campana: la Villa di Posillipo, del Capo di Sorrento, dell’imperatore Tiberio a Capri, di Positano, di Minori e di Vietri.

La prefazione è a cura di Umberto Pappalardo, professore di Archeologia Pompeiana dell’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli.