A Vico Equense torna il tradizionale appuntamento con la sfilata delle “Pacchianelle”

pacchianelle

VICO EQUENSE. Domani pomeriggio, giorno dell’Epifania, si rinnova il tradizionale appuntamento con il presepe itinerante de “Le Pacchianelle”, organizzato dal convento dei Frati Minimi di San Vito, in collaborazione con l’associazione “Amici delle Pacchianelle” e il patrocinio dell’Istituto Banco di Napoli-Fondazione, del Comune di Vico Equense e della Azienda di Turismo.

 

Quest’anno la kermesse giunge all’edizione numero 105, risalendo la prima edizione al lontano 1909, anno in cui il frate Pasquale Somma vestì nove bambine della contrada di San Vito da contadinelle, popolarmente denominate “Pacchianelle”, per omaggiare il neonato Gesù coi prodotti tipici della costiera.

Un rito che, con il passare del tempo, si rinnova puntualmente nel giorno dell’Epifania e che rappresenta da oltre un secolo in penisola sorrentina la fine delle manifestazioni del periodo natalizio. Oggi come allora, circa trecento figuranti tra bambini ed adulti, in costume da contadini, taglialegna, pescatori, popolane sfileranno nei loro abiti popolari a cui farà da contraltare lo sfarzo dei vestiti damascati dei Re Magi a cavallo con il loro variegato seguito di servitori, molti dei quali portatori di ampi flabelli. Accanto all’oro, all’incenso e alla mirra di provenienza regale, saranno deposti avanti al Bambinello prodotti tipici della costiera: tra i quali agrumi, noci, formaggi, pesci, dolciumi tradizionali. Doni semplici, a testimonianza di una fede capace di oltrepassare mode effimere e andare oltre l’avvento del consumismo.

Novità dell’edizione 2014 il gruppo dei castagnari, impersonato dal circolo “Carlo Bosano” di Bonea, che faranno rivivere quest’attività di raccolta e commercializzazione del frutto di bosco tipico del monte Faito e dei Monti Lattari.

Il corteo partirà alle 14.30 dal Convento di San Vito, successivamente giungerà nel centro cittadino attraversando le vie Le Pietre, Asturi e Raffaele Bosco. Dalle 15 l’itinerario urbano percorrerà le vie Roma, Filangieri, Rimembranza, Caccioppoli, Santa Sofia, Nicotera, Santa Maria del Toro per immettersi di nuovo su via Filangieri per poi sostare in piazza Mercato. In questa inedita sede avverrà la cerimonia dell’adorazione dei Magi al Bambinello, accompagnata dalla lettura di passi evangelici.

Dopo la toccante rappresentazione il corteo raggiungerà via Roma per risalire su via Raffaele Bosco e fare ritorno al convento dei Padri Minimi, dove seguirà il bacio del Bambinello, la solenne benedizione di padre Gianfranco Scarpitta, superiore dei padri Minimi, e la deposizione dei doni da parte delle “Pacchianelle” e delle “Pacchiane”, figuranti donne che costituiscono una della varie sezioni del presepe itinerante che durante il suo peregrinare sarà accompagnato dalle nenie degli zampognari.

RIPRODUZIONE RISERVATA