Capri Watch, fashion accessories

A Sorrento un incontro sulle fortificazioni a difesa della città

Bastione-di-Parsano

SORRENTO. l’Istituto dei Castelli in collaborazione con Il Comune, con la Fondazione Sorrento, e l’Ordine degli architetti di Napoli e provincia promuove una giornata di studi sulla città di Sorrento e la difesa costiera della penisola sorrentina tra i secoli XVI –XVII. Scopo dell’iniziativa è focalizzare l’attenzione su un tema che ha contraddistinto in modo intenso la visione del mare nei secoli scorsi da parte di molti, ovvero il fenomeno della pirateria che imperversò per lunghissimo periodo lungo le coste del Mediterraneo, e gli strumenti adottati per fronteggiarlo.

Le incursioni di Sorrento e Massa Lubrense del 1558 segnarono profondamente la penisola sorrentina e tra l’altro diedero impulso alla costruzione di una rete di torri difensive e fortificazioni, direttamente sulla costa ma anche all’interno, che ancora oggi, con la loro presenza, caratterizzano il paesaggio.

La giornata di studi, che si terrà sabato 12 novembre presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, a partire dalla ore 10:30, vedrà la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni, docenti dell’Università Federico II di Napoli, di rappresentanti dell’Istituto Italiano dei Castelli, di funzionari delle Soprintendenze competenti, nonché delle sssociazioni locali.

Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’assessore alla Cultura della Regione Campania, Corrado Matera, l’assessore alla Cultura del Comune di Sorrento, Maria Teresa De Angelis, il consigliere della Città Metropolitana di Napoli, GiuseppeTito, l’amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano, il presidente dell’Ordine degli Architetti Arch. Pio Crispino, il presidente regionale dell’Istituto Italiano dei Castelli, Luigi Maglio.

Ci saranno poi gli interventi dei relatori: Giovanni Muto (Unina), Lorenzo Santoro (MiBACT), Riccardo Iaccarino (archeologo), Valentina Russo (Unina), Marina Fumo (Unina), Massimo Tirendi (Unina), Daniele De Stefano (Comune di Sorrento), Nicolina Ricciardelli (MiBACT), Rosario Fiorentino, Stefano Ruocco (Archeoclub di Massa Lubrense), Antonino Cuomo. Agli architetti iscritti all’albo provinciale saranno riconosciuti crediti formativi.