Capri Watch fashion & Accessories

Visita alle attività lavorative che hanno segnato la Baia di Ieranto

Ieranto-c'era-una-volta

MASSA LUBRENSE. È in programma domani, martedì primo maggio 2018, dalle ore 9:30 alle ore 18, una giornata dedicata alle visite guidata per conoscere la storia delle attività che hanno segnato la Baia di Ieranto. L’appuntamento si svolge in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche “Francis Marion Crawford” guidato dal presidente Antonino De Angelis, e punterà ad approfondire il tema del lavoro, rivisitando i luoghi e percorrendo le storie di uomini e donne che con dedizione e sacrificio, hanno lasciato un segno profondo di sè nella incontaminata bellezza della Baia.

La visita inizia nella piazzetta di Nerano, dove nei primi anni del Novecento giunsero dalla Sardegna i minatori della Cava di Ieranto. Lungo il sentiero che conduce alla Baia saranno evidenziati gli elementi caratterizzanti il paesaggio agrario: i muri a secco dei terrazzamenti e i manufatti con volte in battuto di lapillo, esempi tangibili dell’architettura mediterranea. Arrivati a Ieranto, si visiterà il vecchio frantoio con le sue attrezzature per la lavorazione delle olive, saranno illustrate le tecniche costruttive delle coperture voltate, dei muri a secco; si parlerà del lavoro delle “calcare”; delle finalità e modalità dell’attività della cava Italsider e del lavoro di tutela e restauro del Fai a Ieranto. La visita si concluderà con la deposizione di una corona presso la targa dedicata al ricordo dei caduti sul lavoro negli anni dell’attività estrattiva.

Per informazioni e prenotazioni si può contattare il numero 3358410253.