Violenza di Capodanno: Domani l’interrogatorio dell’afgano

violenza-sessuale-sorrento

SORRENTO. Si svolgerà domani mattina l’interrogatorio di garanzia per il 32enne di origini afgane, ma residente in penisola sorrentina, accusato di violenza sessuale nei confronti di una ventenne. La ragazza verso le 4 del mattino di Capodanno usciva da un locale del centro di Sorrento dopo aver partecipato al veglione insieme ad amici. L’uomo l’ha seguita per poi infilarsi nella sua auto ed iniziare a palpeggiarla.

La ragazza, però, ha cominciato a gridare e questo ha messo in fuga l’assalitore. Dopo pochi minuti, grazie ad alcune testimonianze, è stato individuato ed arrestato dai carabinieri lungo via degli Aranci. Il 32enne – reduce anch’egli dal veglione ed ubriaco – è stato poi condotto presso la sua abitazione dove è tuttora agli arresti domiciliari.

Domattina, quindi, avrà modo di fornire la propria versione dei fatti. Ad assisterlo durante il confronto con gli inquirenti sarà l’avvocato Mariarosaria Terminiello.