A Vico Equense si inaugura il “Museo del cinema della penisola sorrentina”

museo-del-cinema

VICO EQUENSE. È prevista per il prossimo 27 dicembre l’inaugurazione del Museo del cinema del territorio della penisola sorrentina, esposizione che sarà ospitata in due sale del municipio di Vico Equense. Il cantiere fu simbolicamente inaugurato da Anna Falchi lo scorso giugno in occasione della quarta edizione del “Social World Film Festival”. Nei locali saranno ospitati proiettori e cineprese d’epoca da fine ‘800 agli anni Cinquanta del secolo scorso, manifesti, fotobuste e locandine originali di pellicole che sono state girate in location tra la costiera sorrentina e Castellammare di Stabia. Materiale donato da Giuseppe Alessio Nuzzo, direttore artistico del Festival, a cui si affiancheranno altri pezzi pregiati messi a disposizione da collezionisti privati.

Il museo si propone di ripercorrere il passato delle pellicole girate sul territorio, non disdegnando, però, uno sguardo proiettato verso il futuro, con dotazioni tecnologiche all’avanguardia. Una delle due sale, infatti, sarà improntata alla multimedialità, con schermi e proiettori touch per approfondire la conoscenza della filmografia delle oltre cento pellicole che sono state girate sul territorio. Film che hanno fatto la storia del cinema, con nomi del calibro di Totò, Vittorio De Sica, Sophia Loren, Tina Pica, Eduardo De Filippo, solo per citarne alcuni. Estratti di queste pellicole saranno craccolti in un documentario ricco di aneddoti e immagini della penisola sorrentina che sarà proiettato sugli schermi del museo.

Nel progetto, finanziato dalla Regione Campania, rientrano anche i “movie tour”, giri turistici in trenino alla scoperta delle location cinematografiche del territorio che saranno effettuati tra il 27 e il 28 dicembre, nei giorni dedicati all’inaugurazione del museo. “Un’idea – commenta Giuseppe Alessio Nuzzo – nata sul modello dei tour realizzati dalla Universal Studios a Los Angeles”.